DERDIAN – New Era Pt. 1

Pubblicato il 30/03/2005 da
voto
6.0
  • Band: DERDIAN
  • Durata: 00:55:37
  • Disponibile dal: /03/2005
  • Etichetta: Steelheart
  • Distributore: Adrenaline

Premetto subito che i fans dei Rhapsody e degli Stratovarius dovrebberocomprare questo album a scatola chiusa, senza contiunare ulteriormentenella lettura della recensione. Per gli altri invece ecco alcune notebiografiche: “New Era Part 1″ è l’esordio sulla lunga distanza per imilanesi Derdian, dopo vari cambi di line up, un demo e un minicd, qui interamente riproposto; i nostri si formano nel 1998 aMilano grazie a Henry Pistolese alla chitarra e Marco Covellialla batteria e passano dal thrash metal degli esordi a un power metalmelodico e sinfonico, comunemente detto Hollywood metal. La prima cosache si nota in questo album è la spudorata somiglianza dellecomposizioni con quanto già composto da Rhapsody (soprattutto),Stratovarius e Symphony X. L’iniziale “Beyond The Gate” è emblematica esembra uscire direttamente dal debut della succitata band di Staropoli:cori e controcori, tastiere pompose, cantato melodico e dei giri dimusica classica che riportano ai Rondò Veneziano e che francamentepotevano essere evitati. “Eternal Light” è la classica song allaStratovarius, né più né meno quello che la band di Tolkki ci propinaoramai da anni, mentre la terza influenza della band esce allo scopertonella successiva “Nocturnal Fires”, che si potrebbe definire come“Symphony X meets Rhapsody”. Le qualità tecniche dei ragazzi sononotevoli, anche il singer Joe dimostra una certa abilità nell’intessereinteressanti trame vocali, anche se mantiene la stessa tonalità perquasi tutta la durata dell’album. La sezione ritmica è sempre benpresente pur senza strafare e chitarra e tastiere si contendono ilruolo di prima donna dell’album; il problema grosso sta nell’assolutamancanza di originalità nel songwriting, si arriva addirittura alparadosso se si pensa che le canzoni migliori sono le tre del mini cd“Incitement” riproposto in questa sede! In particolare “Anubi’s Call”,dal riffing più serrato e con delle tastiere orientaleggianti e noneccessivamente pacchiane come nel resto dell’album, sarebbe dovutaservire alla band come punto di partenza per sviluppare soluzioni piùpersonali. Anche “Incitement” non è male, ma già si cominciano asentire influenze marcate della band di Turilli, soprattutto a livellotastieristico, ma la canzone in sé è valida e sicuramente superiore aquanto fatto dai Rhapsody stessi La terza song già edita è laconclusiva e lunga “Cage Of Light”, dove prepotente riemerge ilfantasma dei Symphony X per un pezzo power prog comunque piacevole,anche se eccessivamente prolisso. Le rimanenti tracce non cambiano diuna virgola quanto detto in precedenza. Fa davvero dispiacere vedere ungruppo valido che potrebbe avere molteplici frecce al proprio arcocercare di imitare i gruppi di maggior successo sulla scena: i Derdiancon questo concept album fanno un passo indietro rispetto al precedentemini e, nonostante il tasso tecnico elevato e alcune composizioniaddirittura superiori a quanto fatto dai loro numi tutelari, nonriescono ad andare oltre la sufficienza stiracchiata.

TRACKLIST

  1. Incipit (Intro)
  2. Beyond The Gate
  3. Eternal Light
  4. Nocturnal Fires
  5. Anubi's Call
  6. Incitement
  7. Screams Of Agony
  8. Where I Can Fly
  9. Crystal Lake
  10. Entering The Cage
  11. Cage Of Light
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.