DESECRESY – Arches Of Entropy

Pubblicato il 23/03/2011 da
voto
6.5
  • Band: DESECRESY
  • Durata: 00:44:13
  • Disponibile dal: 16/11/2010
  • Etichetta:
  • Xtreem Music

Spotify:

Apple Music:

I Desecresy sono un duo finlandese al debutto discografico: strano stile il loro, elaborato a partire da una sostanziale commistione tra death scandinavo originario, alla Dismember, e una versione meno tecnica degli ultimi Immolation, specie per quanto riguarda le strutture lineari dei pezzi, che risultano sempre massicci e granitici. Questo gruppo punta grandemente sul muro di suono di pezzi come “The Final Realm” e “Ritual Ruins”, potenziali manifesti sonori di tutto l’album: in essi troverete le caratteristiche che rendono l’album degno di considerazione, cioè i rallentamenti e un certa sensibilità crepuscolare; trattandosi di finlandesi, infatti, risalterà subito come nelle parti melodiche (brevi ma frequenti) traspaia un certo senso melanconico (“Through Eternity” è probabilmente l’esempio più evidente), mentre i rallentamenti rasentano quasi il doom, generando atmosfere soffocanti, maleodoranti di chiuso. Tanta solidità di intenti necessita però di un po’ di tempo per essere metabolizzata ed è possibile che alcuni al primo ascolto provino un certo senso di “oppressione”: non li biasimiamo però li invitiamo a reiterare gli ascolti per rendersi conto della validità del gruppo, non certamente epocale, ma in grado di scrivere un pezzo come “Artilect” -il migliore del lotto secondo chi scrive- dotato di una sua carica di personalità. Infine, la produzione: a nostro giudizio è discreta, specie trattandosi di un debut-album; eventualmente qualcuno fosse tentato di lamentarsi di suoni “impastati”, tenga prima presente che è così che deve suonare un disco del genere.

TRACKLIST

  1. In the beginning
  2. Manifestation
  3. Parthogenesis II
  4. Path of the Descendent
  5. The Final Realm
  6. The Harbinger
  7. Ritual Ruins
  8. Falling Kingdom
  9. Artilect
  10. Through Eternity
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.