DESHODY – Collapsing Color

Pubblicato il 09/05/2014 da
voto
7.0
  • Band: DESHODY
  • Durata: 00:39:09
  • Disponibile dal: 05/05/2014
  • Etichetta: SG Records
  • Distributore:

I Deshody sono un gruppo proveniente da Sora, provincia di Frosinone, e con questo album esordiscono su lunga distanza dopo una demo datata di alcuni anni. Il gruppo parte da una base thrash metal allargando lo spettro delle sonorità spaziando fra il groove e il progressive, scegliendo di presentarci la loro proposta musicale con suoni moderni, molto ben bilanciati e  molto caldi. A differenza di altri gruppi che si cimentano più o meno nello stesso genere, i ciociari scelgono di mantenere i connotati aggressivi, o quanto meno di non aggiungere parti di voce pulita o eccessive contaminazioni nei passaggi più melodici, quelli che spezzano la dura e corposa sezione ritmica che fa da base ai loro brani. Si prenda ad esempio “Gray Faces”: riff lunghi pesanti e protratti insistentemente creano una sorta di psichedelia, spezzata da passaggi melodici che concedono un attimo di respiro. È lo schema adottato maggiormente questo da parte dei Deshody, che non eccedono mai nella velocità per quanto riguarda il ritmo dei brani, preferendo che il focus sia la corposità delle chitarre o la rabbia urlata attraverso il microfono. Piace molto anche “Each Of Us Lives” specie nella ridondante parte centrale, un riff circolare molto possente che poi lascia spazio ancora una volta alla melodia, molto swedish style. Ecco, si riscontra negli undici brani che il combo ci propone all’ascolto un gusto per la melodia svedese che è figlio degli album storici e mai più eguagliati nel genere. Il tutto miscelato con la modernità del groove.  Questa in sostanza è l’offerta dei Deshody, un debutto convincente che si lascia ascoltare con piacere dall’inizio alla fine e che ancora una volta proviene da una band italiana. Ormai con le nuove leve del metal ci stiamo mettendo in pari con il passato.

TRACKLIST

  1. Losing Control 03:13
  2. Gray Faces 02:53
  3. Calypso 04:44
  4. Each of Us Lives 03:31
  5. Harpooned to the Ground 03:24
  6. History of a Legion 03:24
  7. Code 03:31
  8. The Apple (Break the Pact) 02:51
  9. Memory Lapses 03:01
  10. Something to Live for 04:14
  11. Reflecting on the Way
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.