DESTROY EDGEBONE – Turbo Metal

Pubblicato il 29/11/2008 da
voto
6.0

Spotify:

Apple Music non ancora disponibile

I Destoy Edgebone sono una band relativamente giovane, nata nel 2005 dalla collaborazione di Piero e Dema con l’intento di creare una band di heavy/speed metal. Intento pienamente riuscito, a nostro avviso, nelle quattro canzoni contenute nel demo che mettono in chiaro le intenzioni del gruppo: metal grezzo e veloce che riprende il sound 80’s di band come Motörhead, Exciter e Piledriver, e che raggiunge l’apice nella title track sorretta da un bel riff e da un ritornello coinvolgente. Buona la prova strumentale della band, complice anche una buona registrazione che dà il giusto risalto ad ogni strumento: in alcune situazioni si sente la mancanza di una seconda chitarra a valorizzare una parte solista un po’ scarna ed anonima e a dare un po’ di corpo in più alla sezione ritmica. Delude invece la prova vocale di Dema: poco incisivo e decisamente migliorabile nella pronuncia. I quattro si congedano con la divertente “Holy Beer” che racchiude il vero spirito di questa band: fare casino, bere e divertirsi suonando … i margini per un miglioramento ci sono tutti, speriamo che le buone idee espresse nel demo e i difetti sopra citati vengano corretti in una prossima release. Per ora ci dobbiamo accontentare della sufficienza.

TRACKLIST

  1. Halfwit Nightmare
  2. Death Runs Fast
  3. Turbo Metal
  4. Holy Beer ( Kill The Analcoholic Beer )
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.