DESTRUCTION – Eternal Devastation

Pubblicato il 01/07/1986 da
voto
9.0
  • Band: DESTRUCTION
  • Durata: 00:35:52
  • Disponibile dal: 01/07/1986
  • Etichetta: Steamhammer Records
  • Distributore:

Parte del loro successo mondiale i Destruction lo devono senza dubbio al loro secondo full length album: “Eternal Devastation”, assai più annichilente e maturo del debutto “Infernal Overkill”. Questo secondo album rappresenta, per i Destruction, l’ultimo capitolo della formazione a tre elementi, imminente infatti sarebbe stata la dipartita del batterista Tommy Sandmann e l’arrivo di due nuovi elementi. In “Eternal Devastaion” c’è ogni singolo elemento dello stile dei Destruction, unico ed inimitabile. Grande thrash d’autore che inizia con un brano diventato presto immortale: “Curse The Gods”, con quella sua breve ma inquietante intro e poi con una scala di note che ha fatto la storia del metal. Il riffing di Mike alle chitarre è davvero ai livelli massimi, anche le note stoppate sono graffianti grazie ad una produzione che rende le chitarre taglienti come le lame nuove di un rasoio. Cupa e un po’ malata è la successiva “Confound Games”, altra grande canzone esasperata dalla sempre più inconfondibile ed inimitabile voce deviata di Schmier, il quale in futuro riuscirà ad estremizzarne ulteriormente i toni sofferti. Come una bomba arriva la fantastica “Life Without Sense”, una delle migliori song scritte dai Destruction nella loro lunga carriera. Il refrain è assolutamente travolgente, vuoi per il riffing malsano ed irresistibile, vuoi per la presenza di un cantante/bassista impressionante. A dispetto del debut, il nuovo “Eternal Devastation”, rimanendo fedele al nome che porta, non cede un istante e conserva la sua forza disintegrante per tutta la durata delle canzoni. Il bombardamento sonoro decisivo arriva con “Eternal Ban”, altro brano ‘cult’ del thrash metal mondiale. Un cantante dalla voce aspra e stridula, un sound secchissimo, grezzo ed abrasivo: con queste caratteristiche molti sono i gruppi che sono stati affossati da fan e media, i Destruction invece hanno tramutato tutto ciò in fattori di forza a proprio vantaggio. Una band che, giustamente, ha scritto la storia del thrash metal internazionale. Grazie soprattutto a questa release senza compromessi.

TRACKLIST

  1. Curse The Gods
  2. Confound Games
  3. Life Without Sense
  4. United By Hatred
  5. Eternal Ban
  6. Upcoming Devastation
  7. Confused Mind
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.