DEVIL MASTER – Ecstasies Of Never Ending Night

Pubblicato il 30/04/2022 da
voto
7.0
  • Band: DEVIL MASTER
  • Durata: 00:39:57
  • Disponibile dal: 29/04/2022
  • Etichetta:
  • Relapse Records

Spotify:

Apple Music non ancora disponibile

Il groviglio artistico dei Devil Master trova il suo secondo compimento nel qui presente “Ecstasies Of Never Ending Night”. Ci eravamo lasciati tre anni fa, quando la band di Philadelphia aveva compiuto il grande salto con l’esordio targato “Satan Spits On Children Of Light”: un autentico pot-pourri votato alla blasfemia più grottesca in cui black, gothic rock, NWOBHM e hardcore del sol-levante trovavano libero sfogo tra melodie sinistre, rilanci blast-beat, ritmi più cadenzati ed ambient, il tutto condito dalla gozzoviglia estetica messa in piedi dai quattro musicisti in questione. Ricetta che viene sviluppata con maggior vigore e risolutezza arrivando a strutturare un lavoro sicuramente più compatto nella sua varietà di fondo. Che il tema policromatico dei Devil Master abbia preso una direzione più studiata e, in un certo senso, stabile lo possiamo già intuire dalla copertina del nuovo disco. Se quella del debutto era infatti contraddistinta da un travaso di colori senza eguali, è invece una tinta violacea ad imprimere il marchio ufficiale su questa estasi di una notte senza fine.
Un viola acido (“Acid Black Mass”), misterioso (“Abyss in Visions”), violento (“Golgotha’s Cruel Song”), vivace (“The Vigour Of Evil”), ipnotico (“Never Ending Night”). A tratti Celtic Frost, a tratti Tribulation, e ancora G.I.S.M. e pure Midnight, i Devil Master, guidati dal chitarrista Darkest Prince (di origini nordirlandesi) si divertono nello sciorinare una proposta allettante che segue quel solco già tracciato da altre realtà più blasonat,e al cui interno possiamo trovare quel mix di generi dove anche arrangiamenti in salsa pop guarniti di black e punk trovano motivo di esistere. Tutto funziona, quindi? Non del tutto. Rimangono infatti alcune perplessità circa la famosa varietà globale dell'”Ecstasies Of Never Ending Night”, che sì convince ma, di contro, non trova comunque la sua totale definizione a causa di una paradossale voglia di assortire costantemente l’ascoltatore, peccando quasi d’ingordigia. Tra occultismo, vampirismo e storie horror con il fascino del sacrilego, Darkest Prince, Infernal Moonlight Apparition (secondo chitarrista), Disembody Through Unparalleled Pleasure (basso e voce) e Festering Terror In Deepest Catacomb (batteria e tastiere; trattasi di Chris Ulsh già drummer nei Power Trip) – questi i simpatici nomi dei Devil Master – hanno dato una sferzata in avanti alla propria manifesta creatura. Da smussare vi è ancora qualcosa, ma la strada è segnata; si attendono ulteriori segnali dai quattro spiritelli della Pennsylvania.

TRACKLIST

  1. Ecstasies...
  2. Enamoured in the Throes of Death
  3. Golgotha's Cruel Song
  4. The Vigour of Evil
  5. Acid Black Mass
  6. Abyss in Vision
  7. Shrines in Cinder
  8. Funerary Pyre of Dreams & Madness
  9. Precious Blood of Christ Rebuked
  10. Never Ending Night
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.