DEW-SCENTED – Insurgent

Pubblicato il 20/05/2013 da
voto
6.0
  • Band: DEW-SCENTED
  • Durata: 01:16:01
  • Disponibile dal: 24/05/2013
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Non si può dire che sentissimo la necessità di avere fra le mani una raccoltona targata Dew-Scented, una band tutto sommato apprezzabile, ma non certo fondamentale nell’economia del metal mondiale. Ma si sa, i festeggiamenti per un anniversario (in questo caso il ventesimo) ormai non si negano a nessuno, a maggior ragione se il gruppo in questione ha base in Germania, terra che da sempre rappresenta un mercato florido e almeno in parte immune alle crisi. Di conseguenza, siamo tenuti a sorbirci queste diciannove tracce – prevalentemente cover e registrazioni live di nuovi e vecchi “classici” – e a ripercorrere la fase più recente della carriera dei death-thrasher teutonici, rimanendo ora piacevolmente sorpresi, ora un tantino annoiati. Se infatti da un lato la scelta dei gruppi da omaggiare lascia abbastanza meravigliati, con chicche prese dalla tradizione hardcore e dall’underground metal di culto, dall’altro ci si ritrova a sbadigliare un pochino una volta alle prese con episodi come l’opener “Confronting Entropy” o come “In Dying Mode”, tracce chiaramente di Serie B nel repertorio dei Nostri e non a caso impiegate come bonus track in release precedenti o come “inediti” in questa compilation. D’altra parte, non crediamo esista una raccolta di questo tipo priva di alti e bassi, quindi il tutto va affrontato con una certa filosofia. Sono soprattutto i die-hard fan del quintetto che dovranno godere di questo “Insurgent” e crediamo che, tutto sommato, molti di questi ultimi resteranno soddisfatti ad ascolto terminato: la carne al fuoco è parecchia e la qualità è quasi sempre mediamente discreta o accettabile. Magari per rendere il tutto più intrigante sarebbe bastato includere qualcosa estratto dai primissimi album della discografia (“Immortelle”, “Innoscent”, “Ill-Natured”…), ma ormai è chiaro da tempo che i Dew-Scented abbiano rotto con quel periodo avaro di soddisfazioni e riconoscimenti. Meglio concentrarsi sul presente o sul passato recente, che, fra contratti con Nuclear Blast e Metal Blade, tour di un certo prestigio e album di buon successo come “Impact”, rappresentano il cuore della carriera di Leif Jensen e compagni.

TRACKLIST

  1. Confronting Entropy
  2. Guided By The Dead Light
  3. Sadistic Sinner (Incubus cover)
  4. Sworn To Obey (Live)
  5. Turn To Ash (Live)
  6. Soul Poison (Live)
  7. Storm Within (Live)
  8. Cities Of The Dead (Live)
  9. Never To Return (Live)
  10. Acts of Rage (Live)
  11. In Dying Mode
  12. Steady Decline (Prog cover)
  13. No Spiritual Surrender (Inside Out cover)
  14. Good Day for a Hanging (Wasted Youth cover)
  15. The Storm (Judge cover)
  16. Recall the Pain
  17. The Death of Common Sense
  18. Slaughterhouse (Powermad cover)
  19. Superstar Destroyer (Genocide Superstars cover)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.