DIABOLICAL – The Gallery Of Bleeding Art

Pubblicato il 09/03/2009 da
voto
6.0
  • Band: DIABOLICAL
  • Durata: 00:42:44
  • Disponibile dal: /11/2008
  • Etichetta: Vici Solum Productions
  • Distributore:

Giunge ad addirittura sette anni di distanza dall’apprezzato “A Thousand Deaths” la terza prova sulla lunga distanza degli svedesi Diabolical. Fin dalla formazione, avvenuta nei tardi anni ’90, il quintetto di Sundsvall ha seguito l’onda delle sonorità death-thrash provenienti dal suo paese, con riscontri tutto sommato positivi, seppur passando attraverso una carriera “a singhiozzo”, tra una mai eccessiva attività dal vivo, cambi di formazione e pubblicazione di release minori. Questo nuovo “The Gallery Of Bleeding Art” dovrebbe segnare per i Diabolical una sorta di punto di svolta, visto che i nostri si appoggiano a una nuova label – la connazionale Vici Solum Records – e soprattutto perchè pare abbiano finalmente deciso di tornare seriamente in carreggiata sul fronte live, avendo in cantiere tour sia in Scandinavia che nel resto d’Europa. Come prevedibile, le otto tracce presenti sul disco ci mettono di fronte a una band che, con una solida gavetta alle spalle, ha già raggiunto una certa maturità e ha le idee abbastanza chiare sulla forma da dare alle proprie idee sonore. La matrice death-thrash viene sviluppata in questo caso su terreni impervi e piuttosto complessi, attraverso strutture a tratti ai confini del techno-death, accompagnate, tra l’altro, da atmosfere lugubri spesso edificate da orchestrazioni e lievi tocchi di tastiere. Nel complesso, data la sua scarsa immediatezza, il lavoro si avvicina maggiormente al debut “Synergy” piuttosto che a “A Thousand Deaths”, non riuscendo però a lasciare il segno tanto questi ultimi a causa dell’eccessiva prolissità di certi pezzi. Non tutti i riff qui messi in mostra risultano infatti particolarmente brillanti e, complici le suddette strutture un po’ cervellotiche, alcune delle canzoni finiscono per assumere i connotati di un “polpettone” di difficile digeribilità. Forse la lunga pausa ha un po’ arruginito gli ingranaggi del gruppo, anche se, comunque, su tracce come “Extinction” o “Ashes IV” quest’ultimo mostra di saper maneggiare in modo più che agevole le sonorità di riferimento, sviluppando trame cariche di appeal. Per i Diabolical, quindi, un nuovo inizio indubbiamente non esente da difetti, tuttavia tutto sommato appetibile per chi sentiva la loro mancanza. Probabile che il prossimo lavoro – ammesso che arrivi in tempi brevi – ci consegni una band nuovamente rodata.

TRACKLIST

  1. Caedes Profana
  2. The Gallery of Bleeding Art
  3. Extinction
  4. Pavor Nocturnus
  5. Vertigo
  6. The One Who Bleeds
  7. Religionism
  8. Ashes IV
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.