DIANIRA – Ottobrezerodue

Pubblicato il 15/06/2003 da
voto
5.0
  • Band: DIANIRA
  • Durata: 00:22:42
  • Disponibile dal: 15/06/2003
  • Etichetta: MKM Promotion
  • Distributore:

Gli italiani Dianiria propongono un tipico rock italiano che è fortemente debitore (e come potrebbe essere altrimenti?) dei primissimi Litfiba. Il risultato, a giudicare da questi sei pezzi, non è neanche male. Affascinante è “Lei” (riproposta anche in versione acustica, “L’Altra Lei”) con le sue atmosfere tipicamente wave-rock, mentre più diretta e tirata risulta essere “Il Male Che Mi Fa”; sono anche presenti due pezzi live che nulla tolgono e nulla aggiungono a quanto proposto con i pezzi in studio. Il problema, purtroppo, è che sonorità di questo tipo sono vecchie di circa vent’anni e sono state già proposte, con risultati decisamente superiori, da uno dei gruppi rock italiani più importanti, ossia i già citati Litfiba. Le strade del rock italiano, da allora, hanno preso fortunatamente altre vie, che passano per gruppi come Marlene Kuntz, Afterhours ed Estra. Presentarsi con una canzone come “Lei” che ricorda molto da vicino “Eroi Nel Vento” dei Litfiba non credo sia una scelta molto saggia. Magari con la prossima prova in studio i Dianira proporranno qualcosa di più originale, ma per ora il pollice è decisamente verso.

TRACKLIST

  1. Lei
  2. Mey Dey
  3. Il Male Che Mi Fa
  4. L'Altra Lei
  5. Lady In Volo(live)
  6. La Mia Realtà(live)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.