DISEASE ILLUSION – Backworld

Pubblicato il 31/10/2011 da
voto
7.0
  • Band: DISEASE ILLUSION
  • Durata: 00:50:09
  • Disponibile dal: 14/10/2011
  • Etichetta: UltimHate Records
  • Distributore: Masterpiece

I promettentissimi bolognesi Disease Illusion – il cui EP di debutto, “Reality Behind The Illusions Of Life”, fu Top Demo presso i nostri schermi – arrivano all’esordio su full e su UltimHate Records attraverso questo “Backworld”, gustoso platter che non fa altro, e non è poco, che confermare le buone impressioni suscitate dal giovane combo nostrano in occasione della precedente analisi. Il grosso difetto della band è anche forse l’unico: una quasi drammatica incapacità di staccarsi dalla doppia influenza incrociata Dark Tranquillity/Heaven Shall Burn, legame indissolubile che permea tutte le composizioni dell’album qui recensito, senza dubbio alcuno. Chi scrive stravede per entrambe le formazioni citate, quindi i Disease Illusion capitano a fagiolo: “Backworld” è infatti tenuto in piedi dal riffing parossistico e roboante di Federico Venturi e Dario Armeli, riffing che ripercorre in piena regola sia il Goteborg sound che il melo-death armonizzato e scalfito dall’hardcore degli HSB; abbiamo poi le vocals al vetriolo di Fabio Ferrari, anch’egli l’incrocio preciso tra Mikael Stanne e Marcus Bischoff, autore di una prova belluina in scream e in growl, mentre sono da migliorare gli sparuti e darkeggianti interventi di clean vocals; l’uso delle tastiere – la band comunque non ha un tastierista – non è particolarmente invasivo, ma viene arrangiato con sapienza e discrezione, tanto da poter rappresentare una chiave di volta per un futuro compositivo più originale e peculiare, osservazione, quest’ultima, valida anche per la voce pulita cui si accennava sopra e per alcune sezioni acustiche da far progredire. La tracklist, quindi, seppur moltissimo derivativa, non presenta cali di sorta e nessun filler, inoltre fa trascorrere quasi un’ora in compagnia di una buona dose d’adrenalina. Per chi adora il connubio potenza-melodia-parossia, i Disease Illusion sono praticamente un nome assicurato. Bravi e ottime basi, ma d’ora in avanti occorre crescere in personalità per forza.

TRACKLIST

  1. Last Murder
  2. Eyes Of Medusa
  3. Predator
  4. From Ashes To Dust
  5. Denied
  6. One Last Breath
  7. The Truth
  8. Everything Into Nothing
  9. Redemption Of The Dreamer
  10. Light On This Earth
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.