DISFEAR – Live The Storm

Pubblicato il 31/01/2008 da
voto
6.5
  • Band: DISFEAR
  • Durata: 00:32:26
  • Disponibile dal: 28/01/2008
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Masterpiece

Spotify:

Apple Music:

Se al mondo c’è una band degna di raccogliere lo scettro dei Motörhead, non può che trattarsi dei Disfear. La band svedese è attiva già da parecchi anni e gode di una certa notorietà da quando si è saputo che il loro singer era il grande Tomas “Tompa” Lindberg. I ragazzi sono senza dubbio una manica di cialtroni che però sa come divertirsi e divertire, grazie alla loro mistura altissimamente esplosiva di punk, hardcore e rock and roll. “Live The Storm” è il loro nuovo album e, come sempre, i nostri non lesinano in sudore e ci offrono dieci tracce ad alto tasso di adrenalina, dove si mischiano insieme Motörhead e Nashville Pussy, Entombed e Turbonegro imbastarditi però in un’ottica crust che non lascia fiato. Certo, l’album è trascinante e fa muovere il culo, dal vivo le tracce spaccheranno come sempre, ma comunque sia resta il fatto che dopo due o tre ascolti il lavoro inizia a venire a noia. Alcune tracce sono decisamente convincenti, come l’iniziale “Get It Off” o le conclusive “Maps Of War” e “Phantom” (tra le più rockeggianti del lotto), ma nel complesso il lavoro non riesce ad avere spunti particolarmente interessanti. Ovviamente per apprezzare al meglio l’album, questo deve essere ascoltato al massimo volume, anche a costo di distorcere il suono, altrimenti il tutto perde ulteriormente di mordente. Tompa offre la solita prova da animale, anche se ormai da anni non cambia modo di cantare (se si escludono gli eccellenti The Great Deceiver), mentre le chitarre di  Björn e Uffe macinano riff e assoli semplici ma piuttosto ficcanti. Per l’ennesima volta quindi gli svedesi offrono quello che sanno fare di meglio, ovverosia musica ignorante e caciarona: peccato però che alla lunga la formuletta tanto divertente possa venire un po’ a noia. “Live The Storm” è il compendio ideale per un party a base di sesso, droga e rock and roll, niente di più e niente di meno: giudicate voi.

TRACKLIST

  1. Get It Off
  2. Fiery Father
  3. Deadweight
  4. The Cage
  5. The Furnace
  6. Live The Storm
  7. In Exodus
  8. Maps Of War
  9. Phantom
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.