DISPERSE – Living Mirrors

Pubblicato il 12/04/2013 da
voto
7.5
  • Band: DISPERSE
  • Durata: 00:55:10
  • Disponibile dal: 15/02/2013
  • Etichetta: Season Of Mist
  • Distributore: Audioglobe

Tastiere e chitarre acustiche introducono questo “Living Mirrors” con una bellissima cornice, “Dancing With Endless Love”, che risplende in tutta la sua evocatività, eleganza e passione. Caratteristiche, queste, che si ritrovano in tutto questo debutto su Season Of Mist. “Living Mirrors” è un album di progressive metal con con venature più rock qua e là, molto elegante e barocco, eppure sempre passionale e fine firmato Disperse, il progetto del compositore polacco Kakub Zytecki, affiancato da Rafał Biernacki, voce e tastiere, Wojciech Famielec al basso, Maciej Dzik dietro le pelli e Daniel Kesler, che affianca il leader alle chitarre. “Living Mirrors” è molto simile alle esperienze soliste di Jakub, e insieme fedele alla linea intrapresa con il primo “Journey Through The Hidden Gardens”, che aveva esercitato un ottimo appeal su i fan del neo-progressive. Notevole è anche l’influenza che i connazionali Riverside esercitano su questo progetto: non siamo infatti davanti ad un’ostentazione programmatica di tecnica ritmica e melodica, ma di una buona disposizione di passaggi dosati, dove la classe è presente ma non sbattuta in faccia all’ascoltatore. Anche lo stesso Jakub nasconde il suo virtuosismo alla sei corde dietro alcune strutture di tastiera e ritmica che danno un discreto procedere, un andare mai fiacco e mai eccessivamente diretto. Questo è sicuramente un fattore a doppio taglio: se da un lato si può godere della sensualità di “Living Mirrors”, dall’altro qualcuno potrebbe aspettarsi, continuamente, di avere un momento veramente superiore alla media. Il disco è trascinante, nonostante questo suo incedere di un’epicità leggera eppur sensuale (il finale di “Message From Atlantis”). Molta di questa bellezza deriva proprio dai momenti più intimi e più prog rock che da quelli delle asimmetrie ritmiche più tipiche del prog metal, ma è anche vero, però, che l’amalgama che qui viene ricreato è quasi sempre apprezzabile (“Universal Love” o “Unbroken Shiver”). Il modus operandi del progetto Disperse in questo “Living Mirrors” è più vicino alla conformazione floydiana, o dei Marillion, piuttosto che ai tanto citati metri di paragone Dream Theater. Lo stesso cantato di Rafał Biernacki è un notevole esempio di singer a disposizione della band e della musica. Nessuno eccede, tutto è controllato. Una nota di merito, infine, a Jakub, che oltre ad essere main composer è anche produttore. Questo “Living Mirrors” riesce ad essere un prodotto apprezzabile, un affastellarsi di momenti più ambient e di djent latente, tecnica e buon gusto, riflessione e decisione. Sicuramente meritevole di (molta) considerazione.

TRACKLIST

  1. Dancing with Endless Love
  2. Enigma of Abode
  3. Profane the Ground
  4. Prana
  5. Message from Atlantis
  6. WOW!
  7. Universal Love
  8. Be Afraid of Nothing
  9. Unbroken Shiver
  10. Touching the Golden Cloud
  11. Butoh
  12. Choices Over Me
  13. AUM
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.