DISTURBED – Evolution

Pubblicato il 14/10/2018 da
voto
6.0
  • Band: DISTURBED
  • Durata: 00:45:30
  • Disponibile dal: 19/10/2018
  • Etichetta: Reprise Records
  • Distributore: Warner Bros

Ammettiamolo: dopo le roboanti dichiarazioni della vigilia – “l’album che ti dona l’immortalità come artista”, “il nostro Black Album”, etc. – eravamo tutti pronti a sparare a zero sulla presunta evoluzione dei Disturbed, senza risparmiare facili ironie sul passaggio da homo erectus (cit. l’inconfondibile ‘Ooh Wah Ah Ah Ah’) ad homo sapiens. Aggiungiamoci l’assaggio offerto dal’opener / primo singolo “Are You Ready”, pezzo energicamente ineccepibile ma che puzza di ‘more of the same’ lontano un miglio, ed ecco giustificato lo scetticismo iniziale, che si tramuta in perplessità durante l’ascolto di “Evolution”. Evidentemente folgorati sulla via del dollaro dal successo planetario della cover di “The Sound Of Silence” (ormai nota anche alla casalinga di Voghera, e qui puntualmente ripoposta in versione live con Myles ‘prezzemolino’ Kennedy), i Nostri hanno pensato bene di spingere a manetta sul versante melodico, infilando ben quattro ballad (“A Reason To Fight”, “Hold On To Memories”, “Watch You Burn” e “Already Die”) che, se pur ci permettono di apprezzare appieno l’estensione vocale di Draiman, contibuiscono ad alzare il tasso glicemico oltre il livello di guardia. Il resto della tracklist segue coordinate più canoniche, all’insegna di un modern rock/metal anabolizzato dalla produzione del solito Kevin Churko, con una manciata di pezzi (“Stronger On Your Own”, “The Best Ones Lie” e la bonus track “This Venom”) adatti più che altro per rimpinguare i titoli di coda di qualche blockbuster estivo a caso. Premesso che chi scrive, col senno di poi e scemato l’entusiasmo post-reunion, darebbe oggi un punto in meno a “Immortalized”, la tanto sbandierata evoluzione finisce, ironia della sorte, per confinare i Disturbed in un limbo di mediocrità, segnando forse per sempre il destino di una band che, evidentemente, ha dato e detto tutto nei primi quattro dischi.

TRACKLIST

  1. Are You Ready
  2. No More
  3. A Reason to Fight
  4. In Another Time
  5. Stronger On Your Own
  6. Hold On To Memories
  7. Savior of Nothing
  8. Watch You Burn
  9. The Best Ones Lie
  10. Already Gone
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.