DOKKEN – Japan Live 95

Pubblicato il 20/01/2004 da
voto
7.5
  • Band: DOKKEN
  • Durata: 01:13:27
  • Disponibile dal: 24/11/2003
  • Etichetta: Noise records
  • Distributore: Self

Peschiamo nuovamente nella crème dell’hard rock degli Anni Ottanta con la pubblicazione di questo live dei Dokken di Don Dokken che si vedono per l’occasione ritratti nella loro prima esibizione giapponese nel tour del 1995, per l’esattezza alla Kosei Nenkin Hall di Tokyo. La line è quella tosta, con Don Dokken affiancato da George Lynch alla chitarra, Jeff Pilson al basso e Wild Mick Brown alla batteria. L’impatto sonoro va via via crescendo in un’esibizione che indubbiamente segna in modo marcato la classe di questa band e durante la quale la scaletta proposta sembra proprio studiata a tavolino ed esibita con un’impressionante dispiego di energia. Da bible rock band degli Eighthies, i Dokken anche negli anni Novanta ed in questi ultimi anni hanno continuato a produrre materiale e a suonare in giro per il mondo, magari lontano dai riflettori del successo di un genere che proprio negli ultimi dieci anni ha vissuto una profonda crisi al proprio interno, ma proprio per questo il gusto che si prova ascoltando questo cd è davvero tutto particolare. Abbiamo detto di una performance tecnicamente molto buona e a tratti irresistibile e certamente non possiamo esulare dalle quattordici tracce che hanno infiammato la capitale del Sol Levante durante quella sera! Si parte con “Tooth And Nail”, seguita da “When Heaven” e “Come Down” tutte d’un botto! Anche se il sound penalizza la resa del sonoro nella prima parte del concerto, si prosegue con l’anthemica “Into The Fire” con le altrettanto belle ed infuocate “Kiss Of Death” e “Shadow Of Life”. Break centrale con “The Maze” e “Long Way Home” che segnano i tratti più introspettivi e sperimentali del songwriting di Don Dokken. Assolutamente imperdibile la tripletta composta da “Breaking The Chains” che precede una mini suite semi acustica con le splendide “Unchain The Night” e “Nothing Left To Say”, due perle eseguite ed arrangiate da veri mastri. Il concerto si chiude le immancabili “Alone Again”, “Mr Scary” e It’s Not Love”. Indubbiamente un cd da avere per tutti gli amanti della band e per gli amanti del genere, unica pecca una registrazione non cristallina che vi assicurò però non minerà la bontà di questo prodotto!

TRACKLIST

  1. Tooth and nail
  2. When heaven comes down
  3. Into the fire
  4. Kiss of death
  5. Shadows of life
  6. The maze
  7. Long way home
  8. Breaking the chains
  9. Unchain the night
  10. Nothing left to say
  11. I will remember
  12. Alone again
  13. Mr. scary
  14. It´s not love
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.