DOOMSTONE – Disharmonic

Pubblicato il 05/07/2003 da
voto
7.0
  • Band: DOOMSTONE
  • Durata:
  • Disponibile dal: 06/07/2003
  • Etichetta:
  • Source Of Deluge

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Doomstone, death/thrash metal band di discreto valore al suo secondo disco, costituisce l’ultima release della tedesca Source Of Deluge. Questo “Disharmonic” segue di due anni “Obsidian”, prima opera in studio del quartetto di Trier (la più antica città germanica: lo sapevate? Su rieduchescional ciannel…) attivo dal 1994 e condotto dal chitarrista Andreas Lütticken e dal vocalist Eric Kuhnen. Il loro è un death metal estremamente curato negli arrangiamenti ritmici e nel riffing chitarristico, un po’ sulla scia dei conterranei Dew-Scented, per intenderci, ma con un sound ancor più floridiano dovuto al mastering finale presso i Morrisound Studio in Florida. I termini di paragone più ovvi per i Doomstone, in ogni modo, rimangono Carcass e Death dell’ultimo periodo, per via della pur sempre irrinunciabile ricerca melodica accompagnata ad un uso funzionale della tecnica. Un album più che valido, che pur non apportando molto di nuovo nella scena, riesce a soddisfare perfettamente l’intenzione artistica che lo ha generato. E scusate se è poco, di questi tempi.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Hypocrites
  3. Sleepwalker
  4. Killing Ground
  5. Evolution Wheel
  6. Extinction
  7. Lost
  8. Infection
  9. Faces
  10. Misanthrope
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.