DOWNFALL – Punishment For The Infidels

Pubblicato il 04/04/2017 da
voto
6.5
  • Band: DOWNFALL
  • Durata: 00:38:17
  • Disponibile dal: 17/03/2017
  • Etichetta: Memorial Records
  • Distributore:

Non manca tiro e attitudine nel debutto dei marchigiani Downfall; questo “Punishment For The Infidels” infatti gronda rabbia da tutti i pori e per tutta la sua durata ci riporta indietro di qualche decennio con un suono che richiama quel thrash metal venato di death che tanto ha fatto grande gente come i Sepultura (a cavallo tra “Arise” e “Beneath The Remains”) e che è forse una delle essenze più pure e primordiali del metal estremo suonato come si deve. Certo, c’è da dire che forse la band dei fratelli Cavalera è un faro vagamente troppo presente nel modo di porsi dei Downfall, ma non è poi così un male, perché pezzi come “The Torture” o “Corrupted In Black” possono suonare quanto vogliamo come “Arise”, ma ben vengano se l’intenzione è onesta e ha quell’odore di genuinità da garage che qui effettivamente ritroviamo. La prestazione della band è più che buona e se i Sepultura sono l’ispirazione massima non mancano riferimenti a Testament, Slayer e a tutta una serie di thrash act che aggirano i due lustri che anticipano e seguono il 1990 (“Feeding The Beast”, a fare un nome). In definitiva, siamo di fronte a un disco molto buono in grado di far felicissimi i fan dei suoni crudi e onesti che facevano sfornare dischi enormi un po’ di tempo fa, e se ci facciamo andar bene l’assenza di composizioni originali o che debbano suonare ‘nuove’ a tutti i costi, “Punishment For The Infidels” è manna dal cielo. E poi se vanno benissimo a tutti quei gruppi che riprendono i Motorhead o i Venom nota per nota, non vediamo dunque perché dovremmo arricciare il naso di fronte a un disco ben scritto, ben suonato e con una produzione potente quanto serve come questo; se invece stavate cercando novità e stupore girate al largo da quest’album, ma allora anche da tutto il thrash, perché per quanto sempre in movimento sarà fino alla fine dei tempi un genere che dà il cento per cento sulla base dei propri istinti basilari e delle sue reminiscenze punk e hardcore, senza troppo girarci intorno.

TRACKLIST

  1. The Torture
  2. Pleasure for Murder
  3. Corrupted in Black
  4. God's Hand
  5. Slaughterism
  6. Misanthropic Solution
  7. Feeding the Beast
  8. Abyss
  9. Last Prophecy
  10. Mass Homicide
  11. Machination of Revolution
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.