DRÅP – En Naturlig Död

Pubblicato il 17/01/2015 da
voto
7.0
  • Band: DRÅP
  • Durata: 00:23:00
  • Disponibile dal: 08/12/2014
  • Etichetta: Xtreem Music
  • Distributore:

Per la ristampa di “En Naturlig Död” – uscito originariamente alcuni mesi fa in via del tutto indipendente – la Xtreem Music prova a far passare i Drap come una formazione temeraria, a quanto pare in grado di fondere i suoni tipici della scena crust e grindcore scandinava con quell’extreme metal deviato di marca Portal e Deathspell Omega. Tuttavia, come spesso accade, la realtà dei fatti è piuttosto diversa: un paio di dissonanze e di soluzioni “storte”, anche se ben riuscite, non giustificano paragoni così importanti. Il gruppo svedese, semmai, è onestissimo interprete di un classico crust/grindcore di matrice svedese, accostabile ora all’operato dei soliti Nasum, ora a quello degli Skitsystem. La vena hardcore all’interno della proposta è abbastanza pronunciata, complice in primis l’ampio utilizzo di d-beat, mentre l’anima metal o prettamente grind risulta più centellinata, con solo alcune delle tracce incluse a presentare veri e propri rallentamenti groovy e conseguenti accelerazioni brucianti. In questo senso, l’ottima opener “Preparat”, piuttosto lunga e ricca di vari elementi, risulta un po’ fuorviante, ciò nonostante non si può dire che il resto del lavoro manchi di valore e mordacità. La tracklist è incentrata soprattutto su brani lineari e sferraglianti, che vanno dritto al sodo seguendo strutture hardcore-punk, ma, come accennato, qua e là emergono soluzioni maggiormente ragionate e un lavoro di chitarra un filo più cerebrale; per ora si tratta di gocce di eleganza in un mare di astio e grigiore, ma chissà che il quartetto non riesca a dare più spazio a queste derive più “fini” dal prossimo album. Già ora ispirazione ed efficacia non mancano a questi ragazzi e, anche se per ora la proposta non ha nulla di davvero sorprendente, possiamo affermare che “En Naturlig Död” sia comunque un buon primo passo. Coloro che stravedono per Splitter e The Arson Project, oltre che per i gruppi succitati, farebbero bene a segnarsi il nome Drap.

TRACKLIST

  1. Preparat
  2. Avsked
  3. Förstörd
  4. Häktad
  5. Horblod
  6. Nekad Till Vård
  7. Vedergällning
  8. Höstmörker
  9. Ett Hopplöst Fall
  10. En Naturlig Död
  11. Min Förlorade Värld (bonus)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.