DREAM STEEL – You

Pubblicato il 13/05/2008 da
voto
8.0
  • Band: DREAM STEEL
  • Durata: 00:46:29
  • Disponibile dal: 07/03/2008
  • Etichetta:
  • My Kingdom Music
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Ennesima conferma di come la scena metal italiana in tempi recenti sia particolarmente feconda: questo esordio firmato dai Dream Steel, è senza ombra di dubbio un lavoro completo e un autentico capolavoro in chiave epic-prog; dopo l’EP del 2006 intitolato “The Flight Of A Butterfly”, il quintetto italiano si presenta sul mercato discografico con questo “You”, album che non tradisce le attese dopo i giudizi più che positivi che avevano accompagnato il precedente lavoro. Prodotto dalla MKM, etichetta che recentemente ci ha regalato lavori veramente notevoli, l’album è una perfetta sintesi delle influenze provenienti da Angra, Symphony X, Dark Tranquillity e Labyrinth, opportunamente miscelate aggiungendo maggiori arrangiamenti sinfonici e quel gusto per la melodia che rende questa release piacevole sin dal primo ascolto. La cosa curiosa è che il combo nostrano non inventa nulla di nuovo, semplicemente riesce a dosare nel migliore dei modi i diversi ingredienti di un genere che spesso si mostra largamente inflazionato e che ci ha regalato (ahimé) lavori pedanti e ripetitivi; soprattutto balza all’orecchio dell’ascoltatore attento un sapiente utilizzo delle tastiere, dove il bravo Marco Zicchitella dimostra di avere talento da vendere. Straordinario il livello qualitativo della proposta che addirittura conclude in crescendo con i brani “Dancing In The Fate”, “Black Gift” e “Neverstar”, dopo che l’album aveva dimostrato sin dall’opener le proprie intenzioni di proporsi come un capolavoro. I nostri poi si trovano a proprio agio anche con le ballad, così la strappalacrime “Lost” si candida a pieno titolo per ricoprire il ruolo di ballad dell’anno in ambito metal. La produzione è perfetta, senza sbavature, il songwriting è veramente ispirato, musiche e arrangiamenti rispecchiano la classe propria della band: non c’è che dire, “You” risulta essere a tutt’oggi il miglior esordio in ambito epic-prog degli ultimi tempi. Una particolare nota di merito va senza ombra di dubbio al singer Alex Antonelli, capace di una notevole estensione vocale che a tratti ricorda il fuoriclasse André Matos; comunque l’intera band dimostra di avere talento da vendere e meritatamente si candida a diventare, quantomeno in Italia, la band guida del genere anche se siamo sicuri che i Dream Steel sapranno imporsi anche a livello internazionale. In attesa di ascoltarli in sede live, gustiamoci questa straordinaria band dallo stereo di casa.

TRACKLIST

  1. Frantic (Intro)
  2. The Flight Of A Butterfly
  3. Behind
  4. You
  5. Lost
  6. Thin Line
  7. Dancing In The Fate
  8. Black Gift
  9. Neverstar
  10. The Fly Of A Butterfly (Radio Edit)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.