DUALITY – Dual Aggression Seed

Pubblicato il 17/10/2005 da
voto
7.5
  • Band: DUALITY
  • Durata: 00:22:06
  • Disponibile dal: /08/2005
  • Etichetta:
  • Distributore:

Succede spesso che, quando si ha per le mani il primo demo di una bandtricolore, i dubbi sulla qualità del materiale in esso contenuti sifacciano largo nella mente di chi scrive a causa di un prodotto spessofin troppo artigianale e casereccio. Ovviamente, date le spese allequali chi incide è andato incontro, si cerca di mascherare questoaspetto facendo leva magari sulla buona volontà della band inquestione. Quando ci è arrivato il demo dei Duality, si ha subito avutol’impressione di essere di fronte ad un prodotto estremamenteprofessionale, almeno a livello di packaging ma, una volta inserito ildischetto nel lettore, i dubbi sono stati immediatamente spazzati via.La musica contenuta in “Dual Aggression Seed” è un techno death suonatocon precisione e convinzione e prodotto perfettamente. Le museispiratrici del progetto sono chiaramente gli ultimi Death, quelli delmonumentale “The Sound Of Perseverance”, gli Atheist e i Cynic che, conun solo album all’attivo, restano una delle band più seminali in campoestremo. Tornando ai Duality, il demo è composto da sei tracce chedimostrano come la band sia già pronta per un contratto discografico.La tecnica strumentale dei ragazzi è notevole, soprattutto la sezioneritmica si distingue per fantasia esecutiva. Gli umori death simescolano sapientemente con inflessioni jazzistiche ed avanguardistichein “Motions”, la traccia migliore del lotto, oltre ad essere la piùslegata dai canoni del genere. Qui i Death incontrano entità come gliEphel Duath, dando vita ad un connubio entusiasmante. Anche in“Immaterial” o “Fragments Of Sadness”, pur se più canoniche, si vedonole doti di una band che, oltre alla tecnica, butta nelle composizionianche l’intelligenza, non si accontenta di riproporre cose già dette daaltri, ma cerca l’innovazione. Certo, le fonti di ispirazione sonoassolutamente riconoscibili, così come è riconoscibile però la volontàdei ragazzi di creare qualcosa di nuovo. Il tempo gioca a loro favore,ora bisogna solamente attendere che qualche etichetta coraggiosa dia lapossibilità ai Duality di esprimersi senza barriere o preconcetti. Sel’evoluzione avverrà nella maniera migliore ci troveremo davanti ad unadelle realtà metal più fulgide degli ultimi anni. Per ora sono “solo”una splendida promessa, domani chissà.

TRACKLIST

  1. Immaterial
  2. Fragments Of Sadness
  3. Motions
  4. Inner Thoughts
  5. Lasting Insanity
  6. Dawn Of Tragedy
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.