DUSKMACHINE – Duskmachine

Pubblicato il 21/08/2013 da
voto
7.0
  • Band: DUSKMACHINE
  • Durata: 00:48:50
  • Disponibile dal: 26/07/2013
  • Etichetta: Massacre Records
  • Distributore: Audioglobe

Nonostante abbiano pubblicato soltanto due dischi a nome Duskmachine, la formazione tedesca non è certo composta da novellini; la band infatti dal 1995 al 2004 ha sfornato diversi lavori con il moniker Deception. “Duskmachine”, come dicevamo, è il secondo lavoro della formazione nata a Berlino, dieci canzoni di heavy/thrash metal caratterizzate da linee vocali melodiche facilmente memorizzabili. “I Feel No Pain” e “Bloodshed”, i pezzi iniziali del disco, mettono in luce un songwriting diretto, non troppo complesso se vogliamo, ma di grande impatto sonoro. La sezione ritmica costruita da Nikolai Wurk alle chitarre e dal potentissimo Randy Black (Primal Fear, Annihilator) alla batteria suona pesante e violenta come uno schiacciasassi. Alla voce troviamo il talentuoso Joe Comeau (Liege Lord, Annihilator, Overkill), autore di una performance di qualità eccelsa poiché capace di fondere aggressività a melodia come solo i grandi purosangue del metal sanno fare. Con la title track i Duskmachine pestano e suonano ancora più violenti, la sfuriata iniziale lascia spazio a tempi medio-veloci su cui vengono macinati letali riff di chitarra. Gli amanti del thrash più diretto ed incazzato non potranno che innamorarsi di “Conquer All”, canzone lunga poco meno di tre minuti, ma tiratissima dall’inizio alla fine. L’ideale per passare qualche momento di sano pogo in sede live. I tedeschi non mancano di regalarci qualche momento più toccante ed atmosferico con la ballad “My Empty Room”, la voce di Joe Comeau è calda ed avvolgente, il brano ispirato e non banale, uno dei migliori dell’intero disco. Anche se su “Duskmachine” non riscontriamo capolavori  clamorosi, la qualità dei pezzi si assesta su un buon livello; inoltre, non sono presenti riempitivi o episodi di scarsa qualità. Otto anni di lunga attesa non sono pochi, ma ne è valsa la pena perché questo dirompente gruppo si è presentato ai fan con un disco di grande spessore.

TRACKLIST

  1. I Feel No Pain
  2. Bloodshed
  3. Endless
  4. Duskmachine
  5. Dying In My Skin
  6. Conquer All
  7. Dripping
  8. My Empty Room
  9. Hands Of Fate
  10. Escaping
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.