DYING FETUS – Descend Into Depravity

Pubblicato il 09/09/2009 da
voto
8.0
  • Band: DYING FETUS
  • Durata: 00:40:59
  • Disponibile dal: 21/09/2009
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Masterpiece

Quanto tempo è necessario per giudicare un disco? Nel caso del nuovo lavoro dei Dying Fetus, più o meno un minuto, il tempo che il primo breakdown partorito dalla chitarra di John Gallagher si faccia largo fra un turbine di riff serrati e ispiratissimi. Tanto basta per la certezza di avere tra le mani un disco che non ci farà rimpiangere le vecchie opere del gruppo statunitense. E naturalmente anche il resto del programma è in linea con le prime note di "Your Treachery Will Die With You": un riffing dinamico e sempre in primo piano, debitore tanto della lezione immortale dei Suffocation come dell’hardcore più ferale, un lavoro di batteria fluido e variegato, il solito doppio attacco vocale, con screaming e growling a rincorrersi e sovrapporsi dall’inizio alla fine di ogni traccia. Insomma, per questo "Descend Into Depravity" i Dying Fetus hanno nuovamente scelto come soli e unici riferimenti quanto di meglio la loro produzione passata abbia da offrire, rinunciando (probabilmente in via definitiva) a guardarsi attorno e a modificare una formula ormai collaudatissima. Rispetto al passato, si nota giusto una presenza più massiccia di parti groovy, probabile conseguenza dell’ennesimo stravolgimento della lineup, che oggi vede il solo Gallagher a occuparsi delle chitarre. In ogni caso, tali sezioni hanno sempre trovato spazio nella musica dei nostri, quindi lungi da noi affermare che si tratti di una vera e propria novità. Il sound è sempre 100% Dying Fetus, quello stesso sound udibile in tutti i vecchi lavori… a tratti sì più heavy del solito, tuttavia sempre e comunque frenetico e articolato (vedi una traccia come "Atrocious By Nature"). Detto poi di una produzione molto fresca, "Descend Into Depravity" è insomma quello che definiremmo un album riuscito sotto tutti i punti di vista. Evoluzione stilistica immobile? Ok, ma con 18 anni di carriera alle spalle, la cosa può anche starci, no? A maggior ragione se quello che abbiamo fra le mani è il miglior lotto di pezzi confezionato dalla band dai tempi di "Destroy The Opposition". Coinvolgimento allo stato puro.

TRACKLIST

  1. Your Treachery Will Die WIth You
  2. Shepherd's Commandment
  3. Hopeless Insurrection
  4. Conceived Into Enslavement
  5. Atrocious By Nature
  6. Descend Into Depravity
  7. At What Expense?
  8. Ethos of Coercion
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.