DYVE – Tears Of Rage

Pubblicato il 28/07/2003 da
voto
8.0
  • Band: DYVE
  • Durata: 00:15:32
  • Disponibile dal: 28/07/2003

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Non si può nemmeno lontanamente immaginare la gioia che chi scrive ha provato ascoltando questo demo contenente tre brani della band italiota. Il genere suonato dai nostri è un ottimo thrash old style, che riecheggia soprattutto gli Slayer per quanto riguarda il rifferama di Ivan Mc Simons, ma la graditissima sorpresa è la voce del singer André Capuzzi, molto vicina al n.w.o.b.h.m style, capace di creare un mix interessantissimo, anche se non originale. La traccia d’apertura “Wasted Life” inizia con un arpeggio di chitarra che deflagra in un possente riffing di stampo slayeriano, decorato da una prestazione vocale notevole e una ritmica serrata e potente. La successiva “Tears Of Rage” è la canzone che convince meno nel disco: non che sia brutta, ma risulta meno intricata e intrigante delle altre due track. La conclusiva “The Strongest Of The Weak”, è il brano maggiormente legato alle sonorità british di inizio anni ’80, ma elaborata alla grande grazie ai chorus potenti e melodici al tempo stesso, gli stacchi acustici che si sovrappongono, ai riff melodici cesellati dal chitarrista che fanno sì che il brano non risulti tedioso bensì vario come un caleidoscopio ricco di sfaccettature ed emozioni. Nota di merito è la prestazione potente del drummer Damiano Merazzi, che ha giocato molto sui cambi di tempo delle song, evitando di tenere una ritmica troppo lineare e scontata. La produzione è grezza ma al tempo stesso potente, come è giusto che sia in un disco di puro heavy metal! Forza ragazzi, l’Italia ha bisogno di band come voi per distinguersi dalla mediocrità che affligge il Bel Paese da ormai troppo tempo…

TRACKLIST

  1. Wasted Life
  2. Tears Of Rage
  3. The Strongest Of The Weak
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.