EA – Ea Taesse

Pubblicato il 17/06/2008 da
voto
7.5
  • Band: EA
  • Durata: 00:54:24
  • Disponibile dal: //2008
  • Etichetta: Solitude Prod.
  • Distributore:

Molto, molto bene. Questi Ea sono davvero una piacevole sorpresa. Ci piacerebbe darvi qualche dato in più su questo combo, ma ci è davvero impossibile: gli Ea infatti sono un progetto avvolto nel mistero più assoluto. Non si sa da dove vengano e nemmeno in quanti siano; non si sa se vi è coinvolto qualche nome noto e, dulcis in fundo, cantano in una lingua morta che a loro dire è tratta da sacri testi di antiche civiltà oramai estinte. Tutto questo fa da contorno alla cosa più importante, ovverosia la musica. I nostri suonano un funeral doom molto atmosferico ed evocativo, a tratti ci viene da dire “leggero”, sulla scia degli Shape Of Despair per intenderci. A tutto ciò però bisogna aggiungere una componente dark ambient che viene a galla soprattutto grazie al sapiente uso dei synth e ad una grandeur epica che rimanda addirittura ai Saviour Machine del monumentale concept “Legend” (ancora in corso di pubblicazione). L’album si compone di tre tracce molto lunghe e che seguono lo stesso filo conduttore, un tappeto di synth lontano, evocativo e quasi “gregoriano” (ci si passi il termine), chitarre che contribuiscono a rendere il lavoro più intenso, attraverso riff lunghissimi e distesi ed assoli nient’affatto malvagi, passaggi neri come la pece accompagnati dal solito growling dall’oltretomba ed eteree vocals femminili ad evocare scenari lontani. In sostanza un funeral doom atipico, epico e darkeggiante, che ovviamente reca con sé una gamma di emozioni negative, a cominciare dalla malinconia fino ad arrivare alla tristezza più cupa. Il fatto di narrare gesta di popoli scomparsi probabilmente fa gioco agli Ea e risulta estremamente funzionale nel complesso dell’opera. Decisamente questo “Ea Taesse” colpisce allo stomaco grazie ad una carica emotiva rara da trovare in un disco funeral. Consigliato a tutti, soprattutto a chi è cosciente che suonare funeral non vuole semplicemente dire andare il più lentamente possibile.

TRACKLIST

  1. Laeleia
  2. Mea Ta Souluola
  3. Ea Taesse
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.