ECNEPHIAS – The Sad Wonder Of The Sun

Pubblicato il 25/08/2017 da
voto
7.0
  • Band: ECNEPHIAS
  • Durata: 00:49:34
  • Disponibile dal: 07/07/2017
  • Etichetta: My Kingdom Music
  • Distributore: Audioglobe

Puntuali ormai come un orologio svizzero, gli Ecnephias rilasciano a due anni di distanza dall’ultimo lavoro omonimo il nuovo “The Sad Wonder Of The Sun”, altro album interessante. Certo non ci stupiamo più della qualità (alta) raggiunta dalla band in tutti questi anni, piuttosto restiamo sempre sorpresi dalla costante mutevolezza di questa entità musicale sempre più difficile da cogliere in tutte le sue sfumature e soprattutto da incastonare in un’unica categoria del suono. Un dato è certo, dal fantastico “Necrogod” il gruppo si è progressivamente allontanato dalle sonorità extreme metal e questa è di certo la release meno metal della band sino ad ora. Ciò che invece non cambia negli Ecnephias è quel loro tratto distintivo, supportato come sempre dal carismatico leader Mancan. Nel mutevole sound degli Ecnephias si può sempre ritrovare un feeling decadente e malinconico, alcune melodie accattivanti e tanta qualità innata nel songwriting. “The Sad Wonder of The Sun” è un album che propone un gothic metal elaborato dove persino la parola gothic suona tremendamente ristrettiva perché gli Ecnephias riescono a rompere di continuo gli schemi per provare a far nascere qualcosa di nuovo. Stavolta le influenze che sembrano entrare in gioco sono diversissime tra loro e dal passato: si possono citare i Tiamat della seconda parte di carriera, qualcosa dei Paradise Lost, ma si possono tirare in ballo le band più disparate, dai Moonspell, ai Joy Division ai Depeche Mode. In “Quimbanda” troverete un ritmo rock, mentre l’inizio di “Nouvelle Orleans” è persino raggamuffin. Ma tutto questo rimane sovrastato dal mood che gli Ecnephias hanno sempre saputo creare su ciascuna release, quella cupa atmosfera negativa che tinge di nero tutte le sfumature della loro musica. Altro bel lavoro, dunque, peccato che la sensazione sia quella di perdere un po’ alla volta un validissimo interprete della musica estrema e metal.

TRACKLIST

  1. Gitana
  2. Povo De Santo
  3. Sad Summer Night
  4. The Lamp
  5. Nouvelle Orleans
  6. A Stranger
  7. Quimbanda
  8. Maldiluna
  9. You
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.