EDDIE OJEDA – Axes 2 Axes

Pubblicato il 18/01/2006 da
voto
6.0
  • Band: EDDIE OJEDA
  • Durata: 00:38:45
  • Disponibile dal: 24/10/2005
  • Etichetta: Black Lotus Records
  • Distributore: Audioglobe

Dopo più di vent’anni dal suo ingresso nelle scene è arrivato anche per Eddie Ojeda, corvino chitarrista dei celeberrimi Twisted Sister, il momento di pubblicare l’album solista. E’ invero lecito considerare questo “Axes 2 Axes” più uno sfogo compositivo dovuto all’improduttività della band madre che un lavoro ‘da chitarrista’ come siamo soliti intendere gli album di questo stampo. Il chitarrismo di Eddie, infatti, si mostra sobrio e posato lungo tutta la lunghezza dell’album, e l’estro strumentale è sempre calibrato in modo da non prendere mai il sopravvento sulle soluzioni melodiche o vocali. E per ricreare una atmosfera più autentica, Eddie si è circondato di alcuni dei migliori cantanti della scena (rigorosamente eighties): abbiamo uno strepitoso Ronnie James Dio in grande spolvero nell’opener “Tonight”, un incazzatissimo Dee Snider alle prese con la cover dei Beatles “Eleanor Rigby” (nulla a che vedere ovviamente con la stupenda versione originale). Per non parlare del bravo ed onnipresente Joe Lynn Turner e di Terry Ilous, che si uniscono allo squadrone di cantanti senza sfigurare. La formula c’è, le canzoni sono quasi tutte carine, ma c’è qualcosa che non torna. Forse è l’eccessiva varietà dei pezzi, forse è la scarsa stratificazione delle strutture, sta di fatto che è difficile arrivare all’ultima (peraltro bellissima) “Living Free” senza accusare qualche segno di stanchezza. Forse è il mestiere, forse la perizia compositiva ‘da impiegato’ del nostro Eddie stanno mostrando la corda, tant’è che mai come in questo caso la forma non può prescindere dal cuore. Perché molto spesso è più affascinante cercare di convincere qualcuno come due più due può fare cinque, piuttosto che tediarlo con teoremi ed assiomi. “The Reason” per esempio è perfetta, esattamente come ce la potremmo aspettare, senza un guizzo di originalità, senza un colpo di coda degno di un grande compositore, e dopo il secondo ascolto sarà ben poca la voglia di risentirla. Un disco discreto, ma non è così che si fa: la prossima volta, caro Eddie, cerca di impegnarti di più, altrimenti ci troveremo costretti a contattare i tuoi genitori!

TRACKLIST

  1. Tonight
  2. Axes 2 Axes
  3. Please Remerber
  4. Eleanor Rigby
  5. Evil Does ( What Evil Knows )
  6. Crosstown
  7. Senorita Knows
  8. Love Power
  9. Funky Monkey
  10. The Reason
  11. Living Free
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.