EDENBRIDGE – Dynamind

Pubblicato il 02/11/2019 da
voto
7.0
  • Band: EDENBRIDGE
  • Durata: 00:55:28
  • Disponibile dal: 25/10/2019
  • Etichetta: Steamhammer Records
  • Distributore: Audioglobe

Edenbridge è da sempre sinonimo di qualità ed eleganza. L’act austriaco, che ha iniziato la propria carriera nel 1998 – pubblicando poco dopo il disco di debutto “Sunrise In Eden” – cavalcando le sonorità power metal del momento è riuscito pian piano a plasmare il proprio sound fino a trovare un ottimo equilibrio tra symphonic metal e progressive rock/metal.
Il leader, mastermind e polistrumentista Lanvall si è sempre contraddistinto per la capacità di creare brani sofisticati dove sono presenti arrangiamenti sì complessi e ricercati, ma insieme capaci di conquistare grazie a melodie intense e angeliche, con cui la voce magica della singer Sabine Edelsbacher ha sempre potuto danzare a proprio piacimento. Con questo nuovo “Dynamind” gli Edenbridge festeggiano la pubblicazione del loro decimo disco in studio, un lavoro che parte come un motore a diesel: fatica infatti a carburare all’inizio visto che sia l’opener “The Memory Hunter” che la successiva “Live And Let Go” risultano brani fin troppo scontati e poco incisivi, ma si scalda e comincia pian piano ad alzare i propri giri piazzando, subito dopo, alcuni pezzi forti come l’intrigante “On The Other Side” che ammalia con atmosfere folkeggianti ed un coretto tutto da canticchiare, la rocciosa “The Edge Of Your World” che presenta una forte componente orchestrale ad accompagnare i riff di chitarra e infine la ballatona dalle atmosfere barocche “Tauerngold”. La megasuite di oltre dodici minuti “The Last Of His Kind“ si sviluppa mostrando repentini cambi di tempo e di melodie riuscendo, ascolto dopo ascolto, a convincere con un ottimo mix di sonorità progessive che si uniscono vorticosamente ad orchestrazioni pompose e cori maestosi.
La proposta degli Edenbridge è ancora una volta intensa e complessa nella struttura e negli arrangiamenti ma colpisce decisa con melodie anthemiche e celestiali. “Dynamind” non è certo il disco più riuscito nella lunga discografia della band austriaca ma è un lavoro che conferma, nonostante tutto, la classe di Sabine e soci.

TRACKLIST

  1. The Memory Hunter
  2. Live And Let Go
  3. Where Oceans Collide
  4. On The Other Side
  5. All Our Yesterdays
  6. The Edge Of Your World
  7. Tauerngold
  8. What Dreams May Come
  9. The Last Of His Kind
  10. Dynamind
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.