EDGUY – Tinnitus Sanctus

Pubblicato il 06/12/2008 da
voto
7.5
  • Band: EDGUY
  • Durata: 00:54:47
  • Disponibile dal: 14/11/2008
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Audioglobe

Neppure il tempo di godersi un meritato riposo dopo le fatiche di Avantasia che il tarantolato Tobias Sammet è nuovamente sulla bocca di tutti i melodic metaller di mezzo mondo. E’ scoccata l’ora del nuovo Edguy e in un periodo in cui gli artisti devono assolvere ai propri doveri contrattuali in maniera quanto mai metodica e rigorosa non sono ammesse pause. Nonostante questo autentico tour de force, Tobias Sammet si fa trovare tutt’altro che impreparato all’appuntamento con una nuova, incredibile serie di ottime canzoni che manterranno alta l’attenzione per tutta la durata del disco. Stilisticamente gli Edguy perseguono il loro percorso evolutivo in maniera inesorabile, andando a proseguire con coerenza il discorso intrapreso dal precedente “Rocket Ride”. I passaggi power metal sono sempre più sporadici, relegati quasi esclusivamente alla tambureggiante “The Pride Of Creation”, raffrontabile nelle gustose melodie d’apertura a “Save Us Now”, per il resto parliamo di un lotto di mid-tempo accelerati dalla struttura fortemente hard rock, conditi da chitarre heavy e tastiere sempre più lontane dalle sonorità barocche degli esordi in favore di un approccio moderno e luccicante. Vanno in questa direzione due bersagli sicuri come “9-2-9” e “Nine Lives”, mentre colpisce positivamente il retrogusto ’70 celato dalla dinamica “Dead Or Rock” o dall’hammond dell’opener “Ministry Of Saints”. Si potrebbe parlare di un album costruito a tavolino, ed in effetti la presenza come nelle due uscite precedenti dell’immancabile ballad (la scontatissima “Thorn Without A Rose”), del pezzo lungo e articolato (l’eccellente “Speedhoven”), nonché della presa per il culo finale (un brano country il cui titolo “Aren’t You A Little Pervert Too?!” dice tutto), non lascia molti dubbi in merito, tuttavia al cospetto di una serie di canzoni così riuscite e brillanti non possiamo che inchinarci al buon gusto melodico degli Edguy.

TRACKLIST

  1. Ministry Of Saints
  2. Sex Fire Religion
  3. The Pride Of Creation
  4. Nine Lives
  5. Wake Up Dreaming Black
  6. Dragonfly
  7. Thorn Without A Rose
  8. 9-2-9
  9. Speedhoven
  10. Dead Or Rock
  11. Aren't You A Little Pervert Too
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.