EISEN – 1536

Pubblicato il 29/08/2016 da
voto
7.0
  • Band: EISEN
  • Durata: 00:16:36
  • Disponibile dal: 06/03/2016

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

1536, ovvero i gradi di fusione del ferro. E’ un titolo ambizioso quello scelto dagli Eisen (nome tedesco del ferro, per restare in argomento), ma che ben descrive la proposta del quartetto tricolore, in attività dal 2002 e con all’attivo due EP e un full length fino al 2009. Dopo i consueti assestamenti di line-up, la band ritrova la giusta alchimia nel 2015, e si ripresenta dunque ai blocchi di partenza con questo EP di quattro tracce, anticipazione di un nuovo album in lavorazione. Sulla loro pagina Facebook si auto-definiscono come un mix tra l’elettronica dei Noisia, i synth dei Cradle Of Filth e le strutture poliritmiche dei Meshuggah: più che Dani Filth e soci, chi scrive vede i Fear Factory come termine di paragone per le punteggiature melodiche (“Black Rose”), ma per il resto la definizione calza a pennello a pezzi come “Scream Of Sorrow, Tears Of Blood” o “Blood of the Wings of a Butterfly”, per i quali potremmo anche scomodare il djent dei Periphery più incazzati. Il rischio in questi casi, vista la compattezza dei brani e la quasi totale assenza di aperture melodiche, è quella di risultare fin troppo omogenei, ma da questo punto di vista la conclusiva “Forsaken” mostra interessanti variazioni sul tema, muovendosi su coordinate cyber-death meno cervellotiche ma altrettanto efficaci. Come sempre in questi casi, un quarto d’ora non è sufficiente per esprimere un giudizio definitivo, ma nel complesso (considerando anche l’eccellente artwork) la strada tracciata sembra quella giusta.

TRACKLIST

  1. Scream Of Sorrow, Tears Of Blood
  2. Blood of the Wings of a Butterfly
  3. Black Rose
  4. Forsaken
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.