EKTOMORF – Outcast

Pubblicato il 24/10/2006 da
voto
6.5
  • Band: EKTOMORF
  • Durata: 00:38:51
  • Disponibile dal: 27/10/2006
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Audioglobe

Difficile giudicare un disco degli Ektomorf, soprattutto dopo aver assistito a quello che il gruppo è capace di produrre in sede live in territorio non ostile (certo la data di Milano è stata sin troppo difficile per l’ostilità dei Bodom fan). Per chi non lo conoscesse, il combo ungherese è dedito, sotto la guida del mainman Zoltan, a un neo-thrash con fondamenta hardcore e tendenze cosmopolite, contaminato da sapori etnici di natura gitana, asiatica e slava. Impossibile non far ricadere il passato della band nei solchi tracciati nella storia del metal dai Sepultura dell’era “Roots”, oppure nella successiva creatura di Max Cavalera. Perfettamente conscio di quello che è il suo più grande limite, Zoltan ha lavorato per personalizzare il suono e diversificarlo da quello del suo idolo, al tempo stesso divenuto la croce che è obbligato a trascinare con difficoltà nella sua carriera musicale. L’impegno è tangibile: “Ambush in The Night” ha il sapore delle spezie orientali, “Red I” risulta ispirata e convincente coi suoi coretti femminili, “Who Can I Trust (Prayer)” è un amaro esperimento acustico che vale l’ascolto. A volte però gli Ektomorf ci ricascano in pieno, e pure di faccia e nel fango, con una struttura della canzone, uno stile del cantato e pure con assoli ricalcati pedissequamente (“I’m Against” tra tutte). Da segnalare l’eccellente versione di “Fuel My Fire” dei Prodigy, una sicura arma vincente nei futuri show dei quattro, oltre alla produzione impeccabile di Tue Madsen, che fa suonare il disco “live” ma pulito quanto basta. Riconosciamo l’impegno, la strada è quella giusta Zoltan, avanti così!

TRACKLIST

  1. Outcast
  2. I Choke
  3. Ambush In The Night
  4. I’m Against
  5. We Rise
  6. Red I
  7. Who Can I Trust ( Prayer )
  8. Leave Me Alone
  9. Fuel My Fire
  10. I Confront My Enemy
  11. Hell Is Here
  12. Chamunda
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.