EL CACO – Hatred, Love And Diagrams

Pubblicato il 23/02/2012 da
voto
5.5
  • Band: EL CACO
  • Durata: 00:46:02
  • Disponibile dal: 27/01/2012
  • Etichetta: Indie Recordings
  • Distributore: Audioglobe

Gli El Caco, stando alla biografia, sono un’istituzione in Norvegia, molto famosi e molto in voga. “Un segreto ben custodito”, recita la nota d’accompagnamento della band, che ora evidentemente ha voglia di allargare la propria base di fan facendosi conoscere in lungo e in largo. “Hatred, Love And Diagrams” è il nono album del gruppo, attivo da oltre dieci anni, che prima di questa pubblicazione aveva dato prova di buone sonorità stoner, farcite da soluzioni e accorgimenti più moderni e al passo con i tempi. Ora di stoner nelle dieci canzoni non c’è praticamente niente, i riff più violenti sono carezze rispetto agli ascolti tipici dell’utente di Metalitalia.com e la voce poi è buona sì, ma per orecchie abituate al morbido. Per carità, gli amanti del gruppo riterranno magari di interesse la proposta degli El Caco, che pure qualche momento buono all’interno del disco lo confezionano, ma va detto che di metal c’è poco e niente nel lavoro in questione. È così che il singolo “Hatred” si segnala come una delle canzoni più allegre del disco e ovviamente fra le migliori. Movimentata, con un buon lavoro di batteria, si fregia anche di un giro di chitarra niente male, prima che il ritornello di vago stampo pop faccia breccia. Di altro avviso le seguenti “Autopsy” ed “Equivalence”, brani ballata dove il ritmo scende e il profluvio di melodia diventa insopportabile. Ci si riprende con “Go Forward”, dove la durezza delle chitarre gode anche di una voce arrabbiata e dove la batteria azzarda una serie di percussioni niente male. Buon pezzo di rock duro, questo. Da notare, fra le composizioni lente e melodiche, l’ottima vena di “Confession”, triste e malinconica ,ma di buona ispirazione. Fra un’alternanza di brani più diretti (pochi) e quelli più lenti e melodici (tanti), il terzetto confeziona quindi un disco buono per quando l’umore è uggioso e non vi va di ascoltare musica rabbiosa. Nota a margine: il manager del gruppo è Dan Eggen, ex calciatore ricciolone della Norvegia, ora allenatore, che oltre al calcio si impegna nella promozione degli El Caco.

TRACKLIST

  1. After I'm Gone
  2. Hatred
  3. Autopsy
  4. Equivalence
  5. Go Forward
  6. Confessions
  7. Sixty To Zero
  8. Skeleton
  9. She Said
  10. Disconnect
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.