ELARMIR – Human Wisdom

Pubblicato il 22/10/2015 da
voto
7.0
  • Band: ELARMIR
  • Durata: 00:32:30
  • Disponibile dal: 18/09/2015
  • Etichetta: Revalve Records
  • Distributore: Masterpiece

Gli Elarmir si sono formati nel 2010 e hanno già all’attivo un demo e un EP. Questo loro nuovo disco, intitolato “Human Wisdom” (anticipato già l’anno scorso dai video della title track e di “False Myths”),  è composto da otto tracce, per una durata che supera di poco la mezz’ora. Sicuramente il punto di forza della band è rappresentato dalla splendida voce di Dysdemona (alias Eleonora Buono), che con il suo cantato lirico emerge subito nel sound degli Elarmir, votato perlopiù al death. Non si tratta certo di una novità in senso assoluto, se si pensa all’ondata di band, soprattutto gothic/death, venuta fuori in modo particolare a partire dagli anni ’90, dove si riscontrava quasi sempre la commistione tra death ed elementi mutuati dalla musica classica, con voce femminile alta ed eterea, contrapposta alla voce maschile in growl. Nella musica degli Elarmir, tuttavia, il cantato estremo (per la verità non eccezionale) ha un ruolo un po’ più marginale rispetto alla sublime voce femminile, mentre la musica tende ad uno stile molto compatto e diretto, invece che magniloquente e sinfonico. C’è da dire che “Human Wisdom” non ci ha del tutto convinto sotto alcuni aspetti: ad esempio, potremmo far riferimento alla ritmica, dato che, per quanto la band ogni tanto inserisca qualche passaggio più tecnico ai limiti del prog/death, più spesso, specie nei pezzi più tirati, appare invece troppo meccanica, peraltro con un continuo ricorso alla doppia cassa, che sembra quasi utilizzata più per fare sfoggio di velocità, senza però necessariamente essere funzionale alla canzone, finendo così per appiattire un po’ i brani. Tra le tracce, quella che sicuramente emerge nettamente è la bellissima “Thorns”, che rappresenta il miglior biglietto da visita per la band; niente male, poi, canzoni come “Dish Of Pain”, “False Myth” e “Perversion”. Piuttosto inutile, invece, “Renaissance”, un pezzo strumentale fondato praticamente su un arpeggio. A conti fatti, “Human Wisdom” presenta spunti di grande interesse e può contare su un asso nella manica, rappresentato appunto dalla voce di Elenora Buono. Come evidenziato, tuttavia, a nostro avviso, ci sarebbe ancora qualcosa da perfezionare e, in tal senso, il passaggio definitivo da duo (composto da AleX Trotto insieme ad Eleonora Buono) a band vera e propria (processo iniziato l’anno scorso, con l’inserimento del chitarrista Daniele Amador e del batterista Luca Zamberti) non potrà che giovare agli Elarmir, consentendo loro di compiere in breve un significativo salto di qualità.

TRACKLIST

  1. Inert Insanity
  2. Thorns
  3. Perversion
  4. Dish Of Pain
  5. Ante Thronum
  6. Renaissance
  7. False Myths
  8. Human Wisdom
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.