ELVENKING – Wyrd

Pubblicato il 06/07/2004 da
voto
8.0
  • Band: ELVENKING
  • Durata: 01:04:04
  • Disponibile dal: 06/07/2004
  • Etichetta: AFM Records
  • Distributore: Audioglobe

Secondo album in studio per gli italianissimi Elvenking, che con la loro nuova musica si gettano nella difficile impresa di bissare lo straordinario debut album che li ha fatti amare in lungo e in largo per l’Europa. Stiano calmi i fans della band, “Wyrd” ha tutte le carte in regole per eguagliare, se non superare, “Heatenreel”, le nuove composizioni denotato infatti una spiccata maturazione in fase di song-writing ed una maggiore attenzione sugli intricati arrangiamenti che uniscono brani di chiara matrice heavy metal a pesanti influenze folk sulla scia dei grandiosi Skyclad. “Wyrd” segna il cambio di cantante, fuori Damnagoras e dentro Kleid, un singer sicuramente più preparato dal punto di vista tecnico rispetto al suo predecessore, ma non ancora del tutto rodato sul frangente interpretazione. Attenti nel mantenere intatto il proprio trademark, gli Elvenking alternano canzoni tirate e prevalentemente power-oriented quali “Pathfinder” e “Disappearing Sands” (interessante bonus tack, questa, contenuta nell’edizione limitata di “Wyrd”) ad emozionanti composizioni folk, “A Poem For The Firmament” su tutte, che accompagnano l’ascoltatore in un viaggio verso un’era lontana e ormai irraggiungibile. Bene anche il versante produzione, benchè Achim Kohler (Primal Fear, Brainstorm…) sia famoso per aver lavorato su dischi tradizionalmente metallici, non ha dimostrato la minima incertezza nemmeno nel gestire situazioni più acustico/melodiche. Due anni fa l’esordio esplosivo, oggi la conferma, bentornati Elvenking.

TRACKLIST

  1. The Loser’s Ball
  2. Pathfinders
  3. Jigsaw Puzzle
  4. The Silk Dilemma
  5. Disappearing Sands (Ltd. Edition Bonus Track)
  6. Moonchariot
  7. The perpetual Knot
  8. Another Heaven
  9. A Fiery Stride (Ltd. Edition Bonus Track)
  10. Midnight Circus
  11. A Poem for the Firmament
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.