EMBRYONIC DEVOURMENT – Vivid Interpretations Of The Void

Pubblicato il 13/12/2010 da
voto
6.5
  • Band: EMBRYONIC DEVOURMENT
  • Durata: 00:27:52
  • Disponibile dal: 24/08/2010
  • Etichetta: Deepsend Records
  • Distributore:

Fin dalla copertina del loro album è chiaro come gli Embryonic Devourment intendano seguire il solco tracciato dai Nocturnus ad inizio anni novanta: tematiche sci-fi e songwriting sufficientemente elaborato, al punto da non lasciarli cadere nei cliché del genere. Il disco mette insieme canzoni che scorrono via gradevoli, continuamente in bilico tra classico e moderno: ciò ci regala una non trascurabile dose di tensione che viene sfogata, di quando in quando, attraverso parti melodiche di un certo gusto; alcune soluzioni potrebbero ricordare i The Faceless, tuttavia privi di certi leziosismi. E’ ormai ovvio che si sta parlando di un gruppo con una certa padronanza della tecnica strumentale, aspetto che diviene pregevole quando permette, come in questo caso, di adottare soluzioni che allontanano l’insorgere della noia: elementi come scale, dissonanze, rallentamenti e blastbeat vengono tutti dosati in modo tale che le composizioni siano fluide e mai troppo prevedibili; altro aspetto positivo è l’uso intelligente delle pause, quasi fossero un’ottava “nota”. “Vivid Interpretations Of The Void” offre il suo meglio intorno alla parte centrale della tracklist: ci sentiamo di segnalare “Cleansing the Infinite” come canzone manifesto di tutto l’album, oltre al lavoro davvero buono del bassista. Non mancano, infine, aspetti rivedibili, in particolare la voce del cantante, poco incisiva, e la produzione del disco: i suoni tendono a confondersi nelle parti più complesse e, per un disco del genere, questa non è pecca da poco.

TRACKLIST

  1. Militarized Reptoids
  2. Gravitational Oblivion
  3. Vivid Interpretations Of The Void
  4. We Are The Chitauri
  5. Eye Of The Horomatangi
  6. Cleansing The Infinite
  7. Darken Thy Fluids
  8. Perceiving The Multidimensional
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.