EMERGENCY GATE – Infected

Pubblicato il 14/10/2014 da
voto
7.0
  • Band: EMERGENCY GATE
  • Durata: 00:39:00
  • Disponibile dal: 26/09/2014
  • Etichetta: Fastball Music
  • Distributore:

Fedeli al motto del ‘battere il ferro finché è caldo’ – o, in questo caso, arroventato – tornano in azione gli Emergency Gate, arrivati al ragguardevole traguardo del terzo disco in due anni (!), nonché sesto in assoluto. Chiamati a far dimenticare la prescindibile ristampa “Remembrance (The Early Days)”, i Nostri ripartono là dove li avevamo lasciati un 18 mesi fa con “You”, ovvero un modern metal ‘in your face’, in cui trovano spazio il tipico gusto per la melodia svedese e l’aggressività del metalcore tedesco, nonché un po’ di sana tamarraggine a stelle e strisce. Dovendo indicare un termine di paragone, in quest’occasione potremmo parlare di una versione tirata a lucido di Sonic Syndicate ed Engel – a loro volta, come noto, geneticamente mutati dal DNA di In Flames, Soilwork e compagnia cantante -, anche se il quintetto bavarese si è fatto notare in questi anni, oltre che per una prolificità da conigli, per la sua capacità camaleontica di mutare pelle. E così, dopo un inizio melodicamente vincente, ma un po’ più anonimo dal punto di vista della personalità – con pezzi come “Sons Of The Second”, “Going Under” o “Crushing Down” che, dall’elettronica alle linee vocali, sembrano usciti di peso dal songbook dei fratelli / cugini Sjunnesson -, la seconda metà del platter riserva qualche sorpresa in più. Dalla spassosissima “We Wanna Party”, un mix di Andrew W.K. e Blessed By The Broken Heart, alla ballad conclusiva “Peace Of Mind”, meno peggio di altri esperimenti analoghi in passato, passando per la più sofferta “Drowning In Hate”, con i suoi vaghi echi dei compianti Sentenced, e la chiamata alle armi di “The Beginning”, c’è di che divertirsi. Nulla da tramandare agli annali, ma un ottimo modo di passare quaranta minuti su un ottovolante modern metal degno dell’Oktober Fest.

TRACKLIST

  1. Sons of the Second
  2. Going Under
  3. Revelation
  4. Your Last Smile
  5. Crushing Down
  6. We Wanna Party
  7. Infected Nightmare
  8. Drowning in Hate
  9. The Beginning
  10. Pathetic Me
  11. Loving Hate
  12. Peace of Mind
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.