EMPIRE – The Raven Ride

Pubblicato il 11/06/2006 da
voto
6.5
  • Band: EMPIRE
  • Durata: 00:45:55
  • Disponibile dal: 12/05/2006
  • Etichetta: Metal Heaven
  • Distributore: Frontiers

Terzo album per gli Empire di Tony Martin, che confezionano, come da tradizione, il solito classico album melodic metal/hard rock infarcito di buone canzoni, che nulla aggiunge né toglie alle loro precedenti release, rivela le solite influenze della band madre del bravo Tony (che qui, rispetto ad altre sue registrazioni recenti, ci offre però una prova un po’ sottotono) mischiate a tratti con un gusto più metallico (basta vedere, su tutte, la strabordante ed ottima “Maximum”) e orientaleggiante (come nella buona “Al Sirat”). Inutile dire che la produzione e la prestazione dei musicisti sono di ottimo livello, tanto da rivelare, in alcuni tratti, una certa artificialità e piattezza di fondo del prodotto (probabilmente anche grazie ad un paio di song non ispiratissime ed un po’ ridondanti) che non fa molto onore a questo “The Raven Ride”. Piccole critiche a parte, questo disco rimane comunque un buon tassello di heavy metal melodico tra le uscite di casa Frontiers, che ha dalla sua, oltre a ciò che abbiamo già citato, un altro paio di track degne di ben più di una nota, come l’opener “The Raven Ride” e l’evocativa “Changing World”. Consigliatissimo a tutti coloro a cui basta sentire un’oretta scarsa di musica ben suonata e non ricercano l’innovazione a tutti i costi, perché non sono sonorità nuove e particolari che troverete in “The Raven Ride”, come non aspettate di trovare un capolavoro: semplicemente, un disco ben composto e arrangiato che ha l’unica pretesa di farsi apprezzare, facendo passare del tempo piacevole durante il suo ascolto.

TRACKLIST

  1. The Raven Ride
  2. Breathe
  3. Carbon Based Lifeform
  4. Satanic Curses
  5. Al Sirat - The Bridge To Paradise
  6. What Would I Do?
  7. Changing World
  8. Maximum
  9. I Can't Trust Myself
  10. The Devil Speaks, The Sinner Cries
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.