ENCHANT – TUG OF WAR

Pubblicato il 16/09/2003 da
voto
7.5
  • Band: ENCHANT
  • Durata: 01:05:30
  • Disponibile dal: 29/07/2003
  • Etichetta: Inside Out
  • Distributore: Audioglobe

Questa band statunitense di cui tanto si è parlato negli ultimi tempi, superficialmente, si potrebbe catalogare come progressive rock (corrente musicale che visse il massimo del suo splendore compositivo dal 1969 al 1976), ma tuttavia oggi i nostri tornano a calcare le scene sfornando un disco alquanto vario, capace di soddisfare molteplici palati. I cinque musicisti hanno gusto, e lo dimostrano nel corso delle dieci tracce qui presenti: si spazia tranquillamente dal progressive più puro con “Queen Of The Informed”, sino ad arrivare a partiture cervellotiche ed intimiste degne dei geniali Tool con “Holding The Wind”. Naturalmente non manca la traccia strumentale, e “Progtology” fa la sua bella figura, con il sound di tastiere e basso in evidenza. La title track è un pezzo lungo, intricato, e dotato di un riffing aggressivo e “crunchy”, che ricorda parecchio i Black Sabbath. Il disco, pur risultando molto fluido nel suo insieme, necessita di numerosi ascolti per essere assimilato, e soprattutto per scorgere dettagli che nei primi due ascolti possono sfuggire. Bisogna tener presente che il sound non risulta affattò retrò, dato che i nostri hanno partorito composizioni fresche e moderne, valorizzate da una produzione potente e cristallina. Inoltre, vorrei fare i complimenti al singer Ted Leonard, che senza raggiungere tonalità altissime riesce ad essere molto più espressivo di vari singer, che sembrano dover per forza mettere in mostra le loro doti tecniche tralasciando il feeling, fondamentale per ogni band che si rispetti. Tutto quanto appena detto viene confermato nella conclusiva “Comatose”, semi ballad impreziosita da ottimi fraseggi di tastiere, che non manca di regalarci repentini cambi di tempo, necessari per non far distogliere l’attenzione su un brano, che dura quasi nove minuti. In conclusione mi sento di consigliare il disco a tutti gli amanti del rock progressivo meno claustrofobico e di stampo più melodico, genere che qui viene preso come punto di riferimento senza scadere per questo in composizioni piatte e prive di mordente.

TRACKLIST

  1. Sinking Sand
  2. Tug Of War
  3. Holding The Wind
  4. Beautiful
  5. Queen Of The Informed
  6. Living In A Movie
  7. Long Way Down
  8. See No Evil
  9. Progtology
  10. Comatose
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.