ENCOFFINATION – III – Hear Me, O’ Death

Pubblicato il 29/11/2014 da
voto
5.5
  • Band: ENCOFFINATION
  • Durata: 00:58:07
  • Disponibile dal: 21/10/2014
  • Etichetta: Selfmadegod Records
  • Distributore:

Giunti alla terza prova sulla lunga distanza, gli Encoffination gettano la maschera e sconfinano una volta per tutte in territori funeral doom, provando a lasciarsi alle spalle la nomea di band-fotocopia dei maestri Incantation che da sempre li accompagna. John McEntee e soci restano ovviamente dei punti di riferimento inamovibili per il duo texano, ma bastano pochi secondi – tempo che il salmodiare occulto di “Processional – Opvs Thanatologia” lasci posto alla spaventosa “Charnel Bowels Of A Putrescent Earth” – per accorgersi di come in questa nuova opera le ritmiche siano state ulteriormente rallentate, stroncando sul nascere qualsiasi cenno di vitalità o dinamismo all’interno dei brani. Mossa vincente? Più no che sì, purtroppo, visto che se da un lato “III – Hear Me, O’ Death” non smentisce l’attitudine sepolcrale di cui si fa portavoce la band, evocando scenari di morte così intensi da gelare il sangue nelle vene, dall’altro si configura come un lavoro essenzialmente immobile, impaludato in riff e strutture a stento distinguibili le une dalle altre. Ascoltata una canzone, ascoltate tutte, insomma, con buona pace degli sforzi profusi dai Nostri per ideare titoli il più evocativi possibile, con l’album salvato in corner dal disastro soltanto da una manciata di passaggi sparsi qua e là (la sopracitata “Charnel Bowels…”, parti di “Rotting Immemorial”, ecc.). Va bene suonare lenti, va bene lasciare ampio margine di manovra all’atmosfera, ma francamente crediamo che questa volta Elektrokutioner e Ghoat si siano fatti prendere un po’ troppo la mano dai down-tempo e dalla basse frequenze, confezionando un’ora di musica a fortissimo rischio sbadiglio. Se a questo aggiungiamo una produzione zanzarosa e deficitaria, degna di una demo casalinga di metà anni ’80, non ci resta che consigliare questo “III – Hear Me, O’ Death” esclusivamente agli aficionados del progetto o ai fanatici delle sonorità death/doom ultra-funeree. Così non si va proprio da nessuna parte.

TRACKLIST

  1. Processional – Opvs Thanatologia
  2. Charnel Bowels Of A Putrescent Earth
  3. Cemeteries Of Purgation
  4. Crowned Icons
  5. Rotting Immemorial
  6. From His Holy Cup, Drink; Come Death
  7. Pale Voices
  8. Mould Of Abandonment
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.