ENDSTILLE – Kapitulation 2013

Pubblicato il 12/11/2013 da
voto
7.5
  • Band: ENDSTILLE
  • Durata: 00:42:20
  • Disponibile dal: 08/11/2013
  • Etichetta: Season Of Mist
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Con tutta probabilità gli Endstille con questo “Kapitulation 2013” sono destinati a scatenare un gran putiferio in Germania. D’altra parte, il gruppo lotta già da anni contro le accuse di essere filo-nazista e, come gli olandesi The Monolith Deathcult, sembra ormai averci preso gusto nello stuzzicare i più suscettibili di fronte all’argomento. I black metaller tedeschi ancora una volta non vanno per il sottile, confezionando quello che parrebbe essere un concept album sul fronte orientale della Seconda Guerra Mondiale. Il disco a livello musicale prosegue sulla scia dei precedenti, riconfermando la sapiente amalgama di black metal severissimo in stile Marduk e venature militanti e apocalittiche. Limitando i vaghi cambi di registro presenti sul precedente “Infektion 1813”, il quintetto mette in essere una semplice ma profonda trama sonora nella quale risaltano canzoni feroci ma pregne di una chiara forza espressiva. Da tempo gli Endstille denotano un’abilità non comune nel creare arie realmente dolenti ed angoscianti e la nuova opera non fa eccezione: ascoltando “Kapitulation 2013” a tratti si ha quasi l’impressione di trovarsi nel mezzo di un campo di battaglia innevato, circondati dal nemico, con visioni atroci di morte e distruzione ad ogni lato. Una ventata d’aria malsana sembra irrompere con ogni brano, anche in quelli in cui le chitarre concedono trame più aperte e subdole: a dispetto del tremendo immaginario a loro caro, i Nostri infatti sanno usare la melodia, ma questa è comunque sempre foriera di ansia. Non vi è spazio per i toni epici che un concept sulla guerra potrebbe ispirare (vedi Hail Of Bullets): i tedeschi si concentrano solo sul versante più crudo e agghiacciante di un tale tema, dimostrando sempre estrema risolutezza. Persino una cover di un classico thrash come “Blasphemer” riesce ad assumere toni più brutali e orripilanti: siamo abituati ad accogliere con un certo disinteresse simili tributi, ma qui siamo invece di fronte ad una versione ottimamente aggiornata. Questo e altri episodi – vedi “Aborted” o “Reich An Jugend” – dimostrano insomma come il gruppo sia in grado abilmente di pescare in un repertorio di notevole vastità, senza alcun timore reverenziale nel confrontarsi con autentiche icone del (black) metal internazionale. La proposta degli Endstille si è affinata negli anni e “Kapitulation 2013” è l’ennesimo esempio della solidità di questa formazione.

TRACKLIST

  1. Aborted
  2. The Refined Nation
  3. Reich An Jugend
  4. Sick Heil
  5. Blasphemer (Sodom cover)
  6. Monotonus 2013
  7. Nostalgia
  8. Stalin Note
  9. KDF 511
  10. Endstille (Abschied)
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.