ENTER SHIKARI -The Spark

Pubblicato il 17/10/2017 da
voto
7.0
  • Band: ENTER SHIKARI
  • Durata: 00:41:30
  • Disponibile dal: 22/09/2017
  • Etichetta: Pias
  • Distributore:

Era il  2007 quando – spinti dal passaparola del Web, al punto da riempire l’Astoria di Londra senza aver ancora inciso un disco ufficiale – vide finalmente la luce “Take To The Skies”, album d’esordio degli Enter Shikari in grado di portare una ventata di freschezza alla già allora inflazionata scena metalcore. Dieci anni dopo, il mondo è cambiato (Blackberry e MySpace sono ora reperti da museo) e così il quartetto di St. Albans, ormai da tempo lontano dallo spirito casinaro di “Sorry, You’re Not A Winner” o “Ok, Time For Plan B” in favore di un sound più raffinato e impegnato, meno immediato ma altrettanto se non ancor più valido. Archiviato il tour del decennale – in cui veniva suonato per intero il già citato debut – il quartetto inglese torna con quello che potremmo definire come il capitolo più rilassato della loro pur eterogenea discografia, ideale antitesi agli eventi (dalla Brexit all’elezione di Trump) che ne hanno ispirato la genesi nella testa di Rou Reynolds. A partire dal primo singolo “Live Outside”, in grado di stamparsi in testa al primo ascolto, l’atmosfera che si respira è quella di un alternative rock punteggiato di elettronica, tuttavia l’imprevedibilità del quartetto inglese è sempre in agguato, passando nel giro di una traccia dalle strofe sussurrate in stile Coldplay (“Airfield”) alle ritmiche a là Prodigy (“Rubbe Rousers”). Tra questi due estremi, da segnalare anche la danzereccia “The Revolt Of The Atoms” (parente stretta della versione Mansoniana di “Tainted Love”) e la mini-suite finale “An Ode To Lost Jigsaw Pieces (In Two Movements)”, chiusura del disco (prima della breve outro “The Embers”) e manifesto del nuovo corso nella sua miscela di orchestrazioni sinfoniche ed effetti elettronici. Dieci anni e quattro album dopo, la metamorfosi può dirsi compiuta, ma la scintilla creativa è ancora vivida.

TRACKLIST

  1. The Spark
  2. The Sights
  3. Live Outside
  4. Take My Country Back
  5. Airfield
  6. Rabble Rouser
  7. Shinrin-yoku
  8. Undercover Agents
  9. The Revolt Of The Atoms
  10. An Ode To Lost Jigsaw Pieces (In Two Movements)
  11. The Embers
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.