ENTHRONING SILENCE – Unnamed Quintessence Of Grimness

Pubblicato il 28/04/2005 da
voto
7.0
  • Band: ENTHRONING SILENCE
  • Durata: 00:46:10
  • Disponibile dal: 01/12/2004
  • Etichetta: Westwall Production
  • Distributore:

Finalmente disponibile su cd un lavoro italiano che merita parecchia attenzione, e che in parte l’ha già avuta nel ristretto circolo underground black metal del nostro paese, di buona qualità e dall’atmosfera davvero avvolgente e raggelante. Uscito nel 2002 in versione vinile limitata per la tedesca Sombre Records, ora “Unnamed Quintessence Of Grimness” è più accessibile grazie alla versione sull’ormai classico supporto cd. Purtroppo i solchi di un vinile di certo amplierebbero il morbo esalato dalle note depresse degli Enthroning Silence, e tutto suonerebbe più profondo, ma anche per quelli come il sottoscritto che sono destinati ad apprezzare il suddetto lavoro solo su cd il piacere è comunque assicurato. Non a caso la band sta avendo parecchio successo, perché il black sofferto racchiuso in questi quaranta e più minuti è davvero penetrante come una lama. Per orientarvi meglio potete prendere ad esempio i Nargaroth di “Geliebte Des Regens”, ma forse il lavoro che si avvicina di più al primo full length della band di casa nostra è il bellissimo “Suicidal Emotions” degli Abyssic Hate. Black metal funereo, depressivo, solitario. Già, ‘solitario’ è la parola che più si addice a questo cd che avrebbe potuto benissimo rubare il titolo a “Distant In Solitary Night” dei Judas Iscariot. Tenebroso, suonato con passione, ripetitivo e non potrebbe essere altrimenti per creare una dimensione angosciante, solitaria, distante e quasi irragiungibile. Una musica che spinge all’isolamento, mentale e fisico, per restare da soli con il proprio dolore: gli Enthroning Silence sono riusciti in questo intento, a fondere alla propria musica così tanta forza. In questo consiste la grandezza di questo cd; fate vostro un cd riemerso dal recente passato, perché poco importa se le chitarre sono ‘zanzarose’ all’inverosimile… almeno qui sono corpose, anche se lo stile della band è già in voga da qualche tempo e non presenta soluzioni originali. Il dolore e la solitudine non ambiscono di certo all’originalità, ma si rinnovano sempre con più forza nella stessa, identica forma: distruttiva.

TRACKLIST

  1. Unnamed Quintessence Of Grimness
  2. Thy Essence
  3. Golden Paths To Suicidal Abyss
  4. Embraced To Cosmic Infinity
  5. Renaissance
  6. Trasfiguration Of The Triarchy
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.