ENTOMBED – Morning Star

Pubblicato il 02/09/2001 da
voto
8.0
  • Band: ENTOMBED
  • Durata: 00:37:00
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta: Music For Nations
  • Distributore: Audioglobe

“L’esperienza insegna” dicono i saggi. Gli Entombed di esperienza ne hanno tanta… E non pensate che parli di quella supponenza un po’ spocchiosa di quei troppi gruppi che con quindici anni di carriera alle spalle fanno ogni mese lo stesso disco; quella di questi piccoli eroi svedesi è un’esperienza multiforme che comincia con i Nihilist, praticamente una band di amici del liceo, e prosegue, per l’appunto, con il nome di Entombed, un logo ormai stampato a fuoco nelle teste di chi vive il death metal . Dicevamo dell’esperienza: da inventori di un certo sound svedese con il capolavoro “Left Hand Path” a sobillatori, con “Wolverine Blues” “To Ride, To Shoot Straight And Speak The Truth”, di una rivoluzione Death’n Roll i cui frutti ci dobbiamo ancora godere. Nel 2001 gli Entombed partoriscono questo “Morning Star” e il pargolo che fuoriesce dai ventri un po’ gonfi di birra dei nostri amici svedesi è tutt’altro che tranquillo. “Ritorno al passato” mi direte voi. Sì ma non solo. Qui entra in gioco il discorso dell’ “esperienza” di poche righe fa: “Morning Star” non è un “Wolverine Blues” parte seconda, sebbene i riferimenti a quell’album siano insistenti, è una massa solida quanto incandescente di Heavy Metal filtrato dai suoni hard rock e stoner che tanto hanno fatto storcere il naso agli entombed-fans della prima ora negli anni passati. Questo disco è una dichiarazione d’intenti contro tutto il metal per benino, quel pastone di tastiere e chitarre accademico e tecnico che solleva le vendite delle etichette e svuota i portafogli di tedeschi e giapponesi (ma, ahimè, anche di moltissimi italiani). “Morning Star” è ruvido come la carta vetrata, come certo stoner mi verrebbe da dire, è veloce, potente, aggressivo e rumoroso. Concisione e violenza che si fondono in una simbiosi al limite della perfezione; limate certe sbandate vagamente autoindulgenti degli ultimi lavori, gli Entombed ci consegnano un prodotto che sfiora la consacrazione a capolavoro. Se amate il metal, quello vero, lontano da proclami immobilisti, lontano da fuorvianti raffinatezze, allora dovete avere “Morning Star”. Grandi Entombed.

TRACKLIST

  1. Chief Rebel Angel
  2. I For An Eye
  3. Bringer Of Light
  4. Ensemble Of The Restless
  5. Out Of Heaven
  6. Young Man Nihilist
  7. Year One Now
  8. Fracture
  9. When It Hits Home
  10. City Of Ghosts
  11. About To Die
  12. Mental Twin
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.