ENTRAILS – World Inferno

Pubblicato il 04/06/2017 da
voto
6.5
  • Band: ENTRAILS
  • Durata: 00:46:16
  • Disponibile dal: 09/06/2017
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Con il nuovo “World Inferno” gli Entrails presentano ufficialmente la loro nuova line-up: il chitarrista e membro fondatore Jimmy Lundqvist e il fido Pontus Samuelsson (chitarra) infatti sono di recente stati raggiunti dal cantante/bassista Tommy Carlsson e dal batterista Martin Mikaelsson. Una mezza rivoluzione che tuttavia non ha influito sullo stile e le mire del gruppo svedese, che ancora una volta si guarda bene dal mescolare suoni e registri lontani dal più classico swedish death metal. Sta effettivamente diventando complicato descrivere un nuovo album degli Entrails senza utilizzare le solite espressioni o certi termini di paragone: al di là di una curiosa parentesi in territori più vicini al melo-death di marca At The Gates (“Serial Murder”), il disco presenta quella consueta miscela di chitarre crunchy, ritmiche robuste e lineari e chorus sguaiati che abbiamo già avuto modo di saggiare in tutti i precedenti capitoli della discografia. Di certo non si può parlare di “World Inferno” come di un lavoro raffazzonato e confuso: gli Entrails sanno esattamente dove vogliono andare a parare e non si perdono affatto in pretenziosità o in bizzarri arrangiamenti. Mai pregiudicare la linearità: questa è la regola numero uno per il quartetto, come dimostrano una produzione particolarmente ordinata e, soprattutto, le rozze cadenze delle varie “World Inferno”, “Condemned to the Grave” e “Dead and Buried”, nelle quali la band denota la solita tendenza a scovare ritornelli di facile presa, ideali per essere urlati in concerto. E’ un approccio sostanzialmente easy listening, quello degli Entrails: un orientamento che pone sempre in primo piano impatto e vigore e che, per forza di cose, sacrifica quasi del tutto elementi come atmosfera e ricercatezza (ad eccezione della conclusiva “The Blood Breed”). Il risultato finale è ancora una volta un album tutto sommato gradevole, ma dal quale non è il caso di aspettarsi chissà quali arie mortifere o spunti peculiari; un disco che ancora una volta funzionerà meglio dal vivo che fra le mura di casa.

TRACKLIST

  1. World Inferno
  2. Condemned to the Grave
  3. Serial Murder (Death Squad)
  4. The Soul Collector
  5. Dead and Buried
  6. Insane Slaughter
  7. Into Eternal Fire
  8. Suffer
  9. The Hour of the Casket
  10. The Blood Breed
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.