EVANGELIST – Doominicanes

Pubblicato il 26/06/2013 da
voto
6.5
  • Band: EVANGELIST
  • Durata: 00:44:41
  • Disponibile dal: 17/05/2013
  • Etichetta: Doomentia Records
  • Distributore:

Vi sono band che colpiscono per il loro ingegno musicale, per la voglia di cercare di creare nuove strade da percorrere, o perlomeno di rendere interessanti quelle già battute; altre difficilmente abbandonano il sentiero già tracciato, avendo dalla loro però un talento cristallino che permette di rendere interessante praticamente tutto ciò che suonano. Altre ancora – ed é questo il caso degli Evangelist – si accontantano di riproporre a modo loro (ma nemmeno troppo) stilemi creati da altri, con pochissima creatività ed un songwriting non certo di prim’ordine. Tutto sommato la band polacca con questo “Doominicanes” nemmeno demerita, ma tale e tanta é la somiglianza con i primissimi Candlemass che a tratti viene da sorridere. Non una singola nota originale, non un passaggio che si discosti dal verbo di “Epicus Doomicus Metallicus”, non un singolo frangente nel quale venga a galla la personalità dei Nostri. 100% epic doom metal candlemassiano, leggermente condito da un flavour mutuato dalla componente più ossianica della NWOBHM. “Doominicanes” quindi é da bocciare in toto? Diciamo di no perché comunque la passione traspare e tutto sommato il combo ci sa fare; brani quali l’iniziale “Blood Curse” o “Deadspeak” mettono in mostra dei passaggi pregevoli, soprattutto a livello chitarristico, mentre “To Praise, To Bless, To Preach” colpisce per delle linee vocali molto evocative, che ricordano Johan Längquist prima ancora che Messiah Marcolin; il singer degli Evangelist – rimasto anonimo come tutto il resto dei componenti del gruppo – denota una buona timbrica ed una capacità comunicativa che a tratti rimanda anche al primo Bruce Dickinson. Se siete amanti di queste sonorità, il secondo full length degli Evangelist non manca di nulla: epicità, profondità ritmica, incedere stentoreo, liriche di stampo biblico e tanta passionalità. Il senso di già sentito é veramente preponderante, ma se ritenete che la cosa non disturbi più di tanto, allora vi troverete per le mani un discreto platter di doom classico ed epico.

TRACKLIST

  1. Blood Curse
  2. Pain And Rapture
  3. Deadspeak
  4. To Praise, To Bless, To Preach
  5. Militis Fidelis Deus
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.