EVER-FROST – The Awakening

Pubblicato il 29/03/2009 da
voto
7.0
  • Band: EVER-FROST
  • Durata: 00:20:02
  • Disponibile dal: //2009
  • Etichetta:
  • Distributore:

Ever-Frost, ‘ghiaccio eterno’: interessante quartetto nato sei anni fa fra le brume ingrigite del Modenese e, dopo una gavetta quale coverband soprattutto dei Sentenced, deciso ora a comporre musica propria ed il più possibile personale. Durante l’ascolto del primo demo della band, intitolato “The Awakening”, ci si addentra in territori prog-death, dove però le parti progressive sono ancora piuttosto acerbe ed in grado di maturare grandemente se allenate e coltivate a dovere. L’influenza primaria degli Ever-Frost è rappresentata sicuramente dai Dark Tranquillity, sia quelli più complessi e sperimentali di inizio carriera, sia quelli più diretti e concisi delle ultime release (eliminate però la presenza dell’elettronica, non utilizzata dai nostri giovani metallers): il riffing tecnico-melodico è chiaramente ispirato alle partiture modello Henriksson-Sundin, sebbene in parecchi frangenti i ragazzi dimostrino di gradire anche soluzioni che richiamano più il passato – alcuni incedere fortemente Maideniani – oppure excursus di modernità imperante (buona parte della traccia “The New Age Of Redemption”, a tratti dal forte sentore Heaven Shall Burn). Ottima la varietà degli episodi proposti in questo quattro-tracce, così come la ricerca del solismo mai fine a se stesso ma ben incastonato tra i fraseggi dei pezzi: “A Glance Into The End” è probabilmente il brano più complesso, death melodico tinto da sfumature prog e black; la title-track presenta spunti più classici e quasi rockeggianti, andandosi a meritare la palma di traccia più diretta del lotto; più moderna, come già intuito, la seguente “The New Age Of Redemption”, mentre la conclusiva “Tear Down The Sky” si rivela essere una semi-ballad divisa tra sezioni atmosferiche e parti aggressive e groovy, sempre all’insegna della non-banalità e di un notevole gusto nell’unire tecnica e melodia in una miscela pienamente convincente. Da segnalare la prestazione del vocalist Francesco ‘Lion’ Leone, uno Stanne in miniatura, accettabile nella pronuncia inglese e dotato anche di un pulito già alquanto espressivo. Insomma, il campo prog-death è vasto e interessante da esplorare: starà agli Ever-Frost non fossilizzarsi su sonorità troppo simili a qualcosa di già sentito e impegnarsi a creare musica riconoscibile come solo loro. Ardua impresa, d’accordo, ma un tale esordio fa ben sperare!

TRACKLIST

  1. A Glance Into The End
  2. The Awakening
  3. The New Age Of Redemption
  4. Tear Down The Sky
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.