EVIL MASQUERADE – Theatrical Madness

Pubblicato il 26/05/2005 da
voto
7.0
  • Band: EVIL MASQUERADE
  • Durata: 00:45:33
  • Disponibile dal: 25/04/2005
  • Etichetta: Frontiers
  • Distributore: Frontiers

Secondo lavoro per gli Evil Masquerade capitanati dal cantante Henrik Brockmann (ex voce dei Royal Hunt), autori lo scorso anno di “Welcome To The Show”, album devoto a sonorità power-speed metal di stampo neoclassico. Con la sua opera prima, seppur di discreto livello, la band appariva prigioniera della sua stessa musica, incapace di personalizzare un genere ormai ultra derivativo come il power neoclassico. Brockmann e soci, probabilmente consci del fatto che continuare su quella strada non li avrebbe portati da nessuna parte, in occasione di questa nuova release si sono letteralmente rimboccati le maniche, arricchendo la loro proposta con sonorità appartenenti all’hard rock delle origini, ossia quello dei seventies. Nascono così eccellenti canzoni come l’iniziale “When Satan Calls”, possente power track dalle repentine accelerazioni, in cui il gusto melodico dei primi Rainbow appare subito predominante; o ancora come la goliardica “Theatrical Madness”, dalle evidenti influenze Queen, presenti anche nella seguente ed imprevedibile “Bozo The Clown”. La voglia di stupire degli Evil Masquerade non si ferma qui, ma pare addirittura intensificarsi con l’aggressiva “The Demolition Army”, attraverso la quale il gruppo dimostra, ancora una volta, di non amare le soluzioni facili. “Witches Chant”, grazie ai suoi cori quasi gregoriani, riesce a far correre più di un brivido lungo la schiena, mentre la tellurica “Other Ways To Babylon” cita nuovamente, tramite le sue affascinanti melodie, i Rainbow. Se anche il resto dell’album si fosse assestato sugli ottimi livelli fin qui descritti non ci rimarrebbe che parlare di capolavoro, ed invece non possiamo non sottolineare una certa presenza di manieristici momenti neoclassici, o canzoni come “Now When Our Stars Are Fading” e “A Great Day To Die” che, anche se buone, non riescono ad essere sorprendenti come il resto del disco. Il risultato finale rimane comunque molto interessante e dal valore al di sopra della media; a noi non rimane che prenderne atto e consigliarvene l’ascolto.

TRACKLIST

  1. When Satan Calls
  2. Theatrical Madness
  3. Bozo The Clown
  4. Now When Our Stars Are Fading
  5. A Great Day To Die
  6. The Demolition Army
  7. Snow White
  8. Witches Chant
  9. Other Ways To Babylon
  10. The Dark Play
  11. Outro
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.