EVULSE – Call of the Void

Pubblicato il 01/11/2019 da
voto
6.5
  • Band: EVULSE
  • Durata: 00:09:52
  • Disponibile dal: 22/10/2019
  • Etichetta: Dawnbreed Records
  • Distributore:

Neanche il tempo di metabolizzare l’ottimo EP dei Larvae che il circuito underground death metal californiano, ormai un autentico crogiolo di gruppi folgorati da certe sonorità, ci scaraventa contro l’ennesima pillola di marciume e depravazione. Messo in piedi lo scorso anno da musicisti già particolarmente attivi all’interno della scena, tra cui il bassista Clint Roach (Augurs, Mortuous) e il chitarrista Colin Tarvin (Acephalix, Mortuous), il progetto Evulse si affaccia sul mondo con quattro brani dall’indole spiccia e per nulla incline agli abbellimenti stilistici, all’interno dei quali è possibile rintracciare diversi approcci alla materia accomunati da un’urgenza espressiva palpabile. Si parte dalla scuola grindcore dei primi Carcass, evidente nel minutaggio stringatissimo e nel guitar work sovente modulato su quello di un “Reek of Putrefaction”, e si finisce in un limbo dove ritmiche claudicanti à la Autopsy cedono il passo a fugaci aperture melodiche dal sapore death/doom, per un’aggressione-lampo il cui obiettivo sembra essere quello di risultare quanto più ignorante e slabbrata possibile.
Musica che non ha ovviamente la pretesa di reinventare la ruota del genere o di competere con il songwriting contagioso di alcuni colleghi, e che come tale va approcciata per non farsela andare di traverso. In meno di dieci minuti gli Evulse piombano sull’ascoltatore, gli sfondano il cranio a colpi di clava e si ritirano nuovamente nelle fogne, configurandosi come un’aggiunta piacevole (ma non fondamentale) al vivaio statunitense oggigiorno capitanato da brutti ceffi come Vastum e Necrot. Consigliato a chi ha già prenotato i voli per il prossimo Kill-Town Deathfest e a chi non riesce a fare a meno della propria dose di barbarie quotidiana.

TRACKLIST

  1. Hypochondria
  2. Hideous Mound
  3. Call of the Void
  4. Agoraphobia
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.