EXALT CYCLE – Vindicta

Pubblicato il 21/02/2018 da
voto
7.0
  • Band: EXALT CYCLE
  • Durata: 00:45:30
  • Disponibile dal: 28/01/2018
  • Etichetta:
  • Distributore:

Dopo una pluridecennale militanza nella scena uderground – corredata da due EP e live show di spalla a nomi di spicco del panorama alternative come Demon Hunter, Hed Pe ed Exilia – tornano con il primo lavoro sulla lunga distanza da dieci anni a questa parte gli Exalt Cycle, band meneghina da sempre autorevole portavoce di quel nu metal tanto in voga a cavallo del terzo millennio. Nemmeno i recenti cambi di line-up (con i soli Zack e Andy, rispettivamente voce e basso, rimasti al timone della formazione originaria) sembrano aver mischiato le carte in tavola, e così “Vindicta” riparte da dove li avevamo lasciati qualche anno fa: chitarre ultra ribassate, basso slappato in evidenza, qualche effetto sinistro e l’immancabile cantato sussurrato / incazzato, al punto che viene da chiedersi dove siano le cornamuse. Ciò premesso, al netto di qualche similitudine di troppo (l’attacco di “The War Of Nowhere”), va riconosciuta al quartetto meneghino un’abilità non comune nel trattare la materia (si vedano in proposito la title-track, “Black Butterfly”, “Sickened”, “Resistence”) e una passione autentica per questo genere di sonorità, testimoniata da una coerenza stilistica anche in anni in cui la scena nu era ripudiata anche dagli stessi protagonisti. Aggiungiamoci una produzione potente come il genere richiede e la capacità di uscire dagli schemi (come nella conclusiva “Babylon”), e possiamo parlare di un piacevole comeback, consigliato soprattutto a chi ha nostalgia degli anni d’oro dei vari Family Values Tour e Ozzfest.

TRACKLIST

  1. Welcome To The Circus Of Hell
  2. Vindicta
  3. Black Butterfly
  4. Lions
  5. Sickened
  6. Resistence
  7. VS
  8. Gravity
  9. Predator
  10. My Last Day
  11. The War Of Nowhere
  12. Babylon
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.