EXCALION – waterlines

Pubblicato il 22/05/2007 da
voto
6.5
  • Band: EXCALION
  • Durata: 00:48:31
  • Disponibile dal: 02/03/2007
  • Etichetta: LMP
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

Secondo lavoro per gli Excalion, ancora una volta dediti ad un power melodico di chiara derivazione Stratovarius/Sonata Arctica. Che i cinque finnici ci sappiano fare dal punto di vista strumentale è fuori discussione come assolutamente indubbie sono le capacità vocali del frontman Jarmo Paakkonen. Anche i brani sono ben fatti, scorrevoli ed immediati, meglio di quanto fatto sul precedente disco, “Primal Exhale”. Quello che ancora manca a questo gruppo è però la personalità. Un senso di déjà-vu accompagna infatti, pressoché costantemente, l’ascoltatore man mano che le tracce scorrono. Ed è proprio la band di Tony Kakko a fare da stella polare agli Excalion, cosa palesata già nell’opener “The Wingman”, un bel mid tempo classico che evidenzia somiglianze con i Sonata Arctica soprattutto a livello del ritornello. Le cose certo non cambiano con la successiva “Life On Fire”, altro pezzo che si muove su tempi medi, formalmente ineccepibile ma anch’esso fortemente debitore dei ben più noti colleghi sopra menzionati. La catchy e rilassata  “Losing Time”, della quale è disponibile anche un videoclip, fa da preludio a “Ivory Tower”, pezzo neoclassico nel quale non mancano le classiche scale di chitarra e tastiere ed un bel ritornello con Jarmo che raggiunge vette altissime. Le coordinate restano pressoché le stesse per tutto il lavoro, senza evidenti cali di tono o canzoni fuori dagli schemi. Da segnalare “Arriving As The Dark”, altro mid tempo riffato ed estremamente immediato, e la riuscita ballata “Delta Sunrise”. Anche la produzione non fa una piega, ma bisogna precisare che non sempre la scelta di suoni per così dire “standard” paga, soprattutto perché contribuisce a mascherare quanto di personale possa esserci nel sound di un gruppo. Questa band ha tutte le carte in regola per fare molto bene e se solo avesse osato un po’ di più, la valutazione complessiva sarebbe stata certamente superiore. Ascolto comunque consigliato a chi cerca del power metal melodico molto ben suonato e non dà molto peso all’originalità.

TRACKLIST

  1. The Wingman
  2. life on fire
  3. losing time
  4. ivory tower
  5. i failed you
  6. arriving as the dark
  7. streams of madness
  8. delta sunrise
  9. between the lines
  10. soaking ground
  11. Yövartio (Bonus Track)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.