EXISTANCE – Wolf Attack

Pubblicato il 19/11/2021 da
voto
7.0
  • Band: EXISTANCE
  • Durata: 00:53:18
  • Disponibile dal: 29/10/2021

Spotify:

Apple Music:

In passato li abbiamo menzionati in occasione di qualche apparizione in supporto ad altre formazioni più importanti, ma oggi è giunto il momento di analizzare il quarto lavoro in studio dei francesi Existance, nonché il primo a rompere un silenzio durato ben cinque anni.
Il primo trittico discografico ad opera della band di Clermont ha preso forma con una cadenza rigorosamente biennale, ma dopo il terzo e alquanto gradevole “Breaking The Rock”, questi quattro ragazzi hanno ben pensato di prendersi una pausa in vista di un potenziale rilancio della propria musica, che per quanto di qualità necessitava forse di una marcia in più per poter ingranare all’interno di una scena competitiva come quella old-school metal.
Nel nuovo “Wolf Attack” troviamo una formula essenzialmente invariata rispetto a quanto fatto in precedenza, ma effettivamente bisogna ammettere che a questo giro i ragazzi hanno voluto fare le cose con una cura maggiore per i dettagli e l’ispirazione generale. Il risultato è un’oretta scarsa di buon heavy metal a tinte power, con pochi spunti originali, ma con parecchia sostanza a sostenerne l’efficacia musicale. I primi minuti infatti caricano come un defibrillatore, grazie a una presentazione metallica graffiante e melodica, con un guitar work grezzo al punto giusto e l’ugola fischiante di Julian Izard a fungere da marchio di fabbrica: non a caso, la opener “Highgate Vampire” e la successiva “Deathbringer” incarnano perfettamente il concetto di brani vecchia scuola impattanti e rombanti, pur senza premere troppo sull’acceleratore, preferendo fare leva sul connubio di riff e melodie con un risultato che ci ha ricordato parzialmente (in misura ancora maggiore nel terzo brano “Power Of The Gods”) quanto fatto dai canadesi Striker nel loro attualmente ultimo full-length “Play To Win”.
Con “Rock’n Roll” (no, non è una cover dei Led Zeppelin) la situazione si fa più rockeggiante e sbarazzina, come suggerito anche dall’eloquente titolo, riducendo immediatamente dopo la componente scanzonata con “Jenny’s Dream”, il cui ritornello ci ha piacevolmente coinvolti anche in misura maggiore rispetto a quanto venuto prima, per poi azzerarla quasi del tutto nella lunga e inizialmente cadenzata “Sniper Alley”, che si accende nella seconda metà per la gioia di tutti gli headbanger in ascolto. Questi ultimi gioiranno con la seguente “Preacher Of Insanity”, che in tre minuti assume una parvenza squisitamente speed metal, prima di rimettere in evidenza l’estro da rocker in “You Gotta Rock It”. Il tutto prima della attesa titletrack, che si presenta come un pezzo heavy metal bello potente, seppur inevitabilmente derivativo in termini di soluzioni, mentre la ballad “Tears Of Fire” quieta il clima generale, permettendo tuttavia ad ogni ascoltatore di lasciarsi andare a qualche potenziale lacrima, grazie ad una parvenza ancora una volta non molto originale, ma sicuramente d’effetto.
Il finale è a suo modo una piccola chicca, in quanto la conclusiva “Gwendoline” si presenta come un brano cantato interamente in lingua francese, che potrebbe a modo suo fare la fortuna di quest’album al cospetto degli ascoltatori più curiosi. Ed è con questo piccolo tocco di classe che giunge alla sua fine un prodotto in grado, malgrado l’essenza derivativa percepibile in parecchi passaggi, di riuscire a stupirci e a confermarsi come il potenziale picco più alto mai toccato dalla formazione francofona. C’è ancora un po’ di lavoro da fare per riuscire a spiccare all’interno del panorama, ma siamo convinti che con questo “Wolf Attack” gli Existance abbiano preso le misure in modo ottimale, anche in vista di un possibile prosieguo ancora più ispirato.

TRACKLIST

  1. Highgate Vampire
  2. Deathbringer
  3. Power Of The Gods
  4. Rock'n Roll
  5. Jenny's Dreams
  6. Sniper Alley
  7. Preacher Of Insanity
  8. You Gotta Rock It
  9. Wolf Attack
  10. Tears Of Fire
  11. Gwendoline
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.