EXSOM – Red Carpet To Paradise

Pubblicato il 09/03/2021 da
voto
6.5
  • Band: EXSOM
  • Durata: 00:43:20
  • Disponibile dal: 18/02/2021

Spotify:

Apple Music:

Architects, Northlane, Bring Me The Horizon, While She Sleeps e Rammstein. Se è abbastanza facile trovare l’intruso nella biografia degli Exsom (e in effetti di tanz metal qui si trova poco, se non qualche arrangiamento), anche gli altri nomi citati ci azzeccano il giusto con il quintetto ticinese. L’epicità della band di Sam Carter, i logaritmi sonori degli australiani, l’estro elettronico dei BMTH e l’ormone hardcore dei WSS sono assenti o marginalmente presenti in “Red Carpet To Paradise”, disco che invece fa della semplicità la sua principale caratteristica. Lungi dal voler essere una bocciatura, tutto questo per dire che il modern metal degli svizzeri si pone su livelli decisamente più leggeri, accostabili ai Figure Of Six di una decina d’anni fa: dalle chitarre alle linee vocali, passando per l’elettronica e i gustosi assoli, tutto è tratteggiato con la matita a punta fine e frullato come un centrifugato di frutta e verdura, servito alla giusta temperatura (produzione perfetta) e con il giusto packaging (artwork metal-hipster). Per farsi un’idea consigliamo l’opener “Going Where Madness Shines” (con un video tanto furbo quanto divertente), l’energica “Listen To The Insight” e la più elettronica “God Is In The Rain”: tre facce di una medaglia cui manca un pizzico di cattiveria in più (solo intravista in “Pain And Gain” e “Dirty Love”) per il definitivo salto di qualità. Più un tappetino che un tappeto rosso verso il Paradiso, ma chi fosse alla ricerca di un metalcore melodico e moderno senza strane stranezze (trap? no grazie!) dia pure un ascolto.

TRACKLIST

  1. Going Where Madness Shines
  2. Sailing Into Black
  3. Pain And Gain
  4. Listen To The Insight
  5. Drugs
  6. God Is In The Rain
  7. Panopticon
  8. Dirty Love
  9. Gift Of Silence
  10. No Gravity
  11. Frozen
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.